FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Genova, il presidente di Autostrade: "Ricostruire il ponte è un nostro dovere"

Cerchiai lancia una stoccata al ministero: "Abbiamo lʼobbligo di farlo, come il dicastero dei Trasporti ha lʼobbligo di documentare le violazioni del concessionario, cosa che finora non ha fatto"

"Secondo la convenzione, Autostrade ha l'obbligo e il diritto di provvedere nel tempo più breve possibile alla ricostruzione" del ponte Morandi di Genova. A chiarirlo è il presidente di Autostrade per l'Italia, Fabio Cerchiai, secondo il quale, da parte sua, "il ministero dei Trasporti ha l'obbligo di documentare le eventuali violazioni del concessionario, cosa che fino ad oggi non ha fatto".

In un'intervista al "Messaggero", il dirigente della società Autostrade puntualizza: "Vorrei ricordare che noi agiamo anche nell'interesse di circa 31mila lavoratori e 55mila azionisti, piccoli e grandi, italiani e stranieri. Ma ripeto, per noi oggi la prima preoccupazione è quella di alleviare la sofferenza dell'intera comunità genovese". Il manager precisa poi di non voler chiudere la porta alla partecipazione di Fincantieri alla ricostruzione del ponte: "Siamo aperti a ogni contributo che possa aiutare a ricostruire il ponte prima e meglio. Fincantieri è benvenuta".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali