FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Crollo Genova, Renzo Piano: "Il nuovo ponte durerà mille anni" | Toti: "Fine lavori entro ottobre 2019"

Presentato il progetto che lʼarchitetto Piano ha regalato alla città. Il commissario straordinario Toti invita tutti a fare presto

"Il nuovo ponte deve ricordare la tragedia, dovrà durare mille anni e sarà d'acciaio". Lo ha detto l'architetto Renzo Piano, presentando a Genova il suo progetto del nuovo viadotto sul torrente Polcevera, che potrebbe sostituire quello crollato il 14 agosto. Secondo il governatore della Liguria Giovanni Toti l'opera sarà pronta "entro ottobre 2019, novembre al massimo. Vogliamo costruire un simbolo per il futuro della città".

Genova, Renzo Piano presenta il suo ponte

Toti: entro ottobre 2019 nuovo viadotto sul Polcevera - "Entro ottobre 2019, novembre al massimo, Genova avrà un nuovo ponte sul torrente Polcevera". Lo annuncia il presidente della Regione Liguria e commissario per l'emergenza Giovanni Toti alla presentazione del progetto del nuovo viadotto dell'architetto di Renzo Piano. "Il nuovo Morandi non può essere un ponte normale, visto il dolore che ha provocato, vogliamo costruire un simbolo per il futuro della città. Il progetto di Piano rappresenta l'essenzialità ligure ricca di significato, sarà costruito velocemente".

Toti: ho detto ad Aspi e Fincantieri di fare presto - "Oggi è il mio compleanno, l'amministratore delegato di Fincatieri Giuseppe Bono mi ha portato una cravatta, l'architetto Renzo Piano mi ha regalato un ponte". Ha detto Giovanni Toti. "Dico grazie a Società Autostrade, a Fincantieri e all'architetto Piano, il protagonista assoluto di questa giornata in cui per la prima volta illustriamo il progetto. Abbiamo chiesto a Società Autostrade, che dovrà collaborare al piano di demolizione, e a Fincantieri, eccellenza industriale italiana, un po' anche genovese e ligure, che la priorità sia ricostruire rapidamente il ponte Morandi, perché la città ha bisogno di una completa viabilità", dice Toti. "Al progetto lavorerà un cantiere genovese - ha detto Toti riferendosi allo stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente - con maestranze genovesi, uno stabilimento parte della storia della città".

"Unica titolata ad aprire cantiere è Autostrade" - "L'unica società titolata ad aprire il cantiere è società Autostrade. Rispetteremo le leggi della Repubblica italiana, che se cambieranno ci adegueremo. Rispettiamo le leggi in vigore oggi. La procura ha sequestrato il ponte, non appena sarà dissequestrato rientrerà nella disponibilità di Autostrade e che secondo obblighi di legge deve rimettere in funzione l'infrastruttura nel più breve tempo possibile. E' in vigore il contratto di concessione, registro la situazione di diritto. Fincantieri viene coinvolta. E' una opportunità per tutti. Renzo Piano su nostra richiesta ci ha donato questo progetto". Questa la posizione del governatore della Liguria Giovanni Toti.

Castellucci (Autostrade): "Probabile un consorzio per costruzione ponte" - "Per la costruzione è probabile che ci sarà un consorzio i cui dettagli definiremo nelle prossime ore. Interessa l'aspetto sostanziale, non formale". Lo ha detto l'ad di Autostrade Giovanni Castellucci sollecitato dai cronisti da domande sulla possibilità di appalti o gare per la ricostruzione del Ponte Morandi. Proprio il numero uno di Autostrade è stato protagonista, in chiusura di conferenza stampa, di un imbarazzante incidente: ha preso in mano una parte del plastico di Piano, mandandolo in mille pezzi.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali