FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sorelle rom morte nel rogo, fermato a gip: "Quella sera ero lontano"

La difesa del giovane ha chiesto di acquisire le immagini a circuito chiuso della zona

Sorelle rom morte nel rogo, fermato a gip: "Quella sera ero lontano"

"Quella notte non ero li, ero lontano con la mia famiglia". Si è difeso così Serif Seferovic, accusato di essere il reponsabile del rogo a un camper alle porte di Roma dove sono morte tre sorelle rom. L'uomo lo ha detto all'udienza di convalida del fermo nel carcere di Torino. Seferovic ha ribadito che la notte dell'incendio lui non si trovava nella zona del rogo ma in un'area di sosta a Prati Fiscali con tutta la sua famiglia.

La difesa del giovane ha chiesto di acquisire le immagini a circuito chiuso della zona affermando, inoltre, che in quelle ore alcuni agenti delle forze dell'ordine erano intervenute per controllare proprio la zona dove si trovava la famiglia del fermato. Il gip di Torino si e' riservato di decidere in merito alla convalida del fermo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali