FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, rubate venti Pietre dʼinciampo in memoria degli ebrei deportati

Installate nel 2012 in via Madonna dei Monti dallʼartista tedesco Gunter Demnig. Saranno ripristinate a spese del Campidoglio. Per la Procura, si tratta di furto aggravato dallʼodio razziale

A Roma sono state divelte dal selciato e rubate venti "Pietre d'inciampo" dedicate alla memoria dei cittadini ebrei deportati nei campi di concentramento. La denuncia arriva dall'Associazione Arte in Memoria. Le Pietre rubate, dedicate a venti membri della famiglia Di Consiglio, erano state installate il 9 gennaio 2012 in via Madonna dei Monti dall'artista tedesco Gunter Demnig. Per la Procura di Roma, si tratta di "furto aggravato dall'odio razziale".

Shoah, rubate a Roma venti "Pietre dʼinciampo"

Le pietre sono state realizzate dall'artista tedesco Gunter Demnig in memoria dei cittadini ebrei deportati nei campi di concentramento.

leggi tutto

Sindaco Raggi: "Indignata, serve rispetto" - "Inaccettabile il furto di 20 pietre d'inciampo, realizzate in memoria dei cittadini ebrei deportati nei campi di concentramento, nel rione Monti. Un gesto che condanno con forza e profonda indignazione. La memoria esige rispetto". Così su Twitter il sindaco di Roma, Virginia Raggi. E il Campidoglio intende ripristinare velocemente le pietre di inciampo trafugate, pagare i lavori per rifarne di nuove e rimetterle al loro posto.

Segre: "Gesto orribilmente vigliacco" - "Sono la presidente delle Pietre di inciampo a Milano e provo che rubare le lapide che non hanno tomba sia una cosa talmente orribilmente vigliacca che non ho parole. La pietra si può rimettere tutte le volte che si vuole, ma chi fa un gesto di questo genere lui è irripetibile per se stesso". Lo ha detto la senatrice Liliana Segre.

Lʼantisemitismo in Italia ed Europa: i numeri

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali