FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, "Madame Furto" colpisce ancora: arrestata dopo aver borseggiato una turista in sedia a rotelle

La scippatrice, una 33enne di origini bosniache, era stata già portata in carcere e condannata a 25 anni ma aveva ottenuto il differimento di pena a causa della gravidanza

Roma, "Madame Furto" colpisce ancora: arrestata dopo aver borseggiato una turista in sedia a rotelle

Portata in carcere il 30 maggio per scontare 25 anni di reclusione, essendo in gravidanza ha ottenuto il differimento della pena. E nel frattempo "Madame Furto" è tornata a colpire a Roma, derubando assieme a tre complici una turista peruviana 86enne, disabile in sedia a rotelle. Le quattro donne sono però state bloccate subito dopo dai carabinieri della Capitale, che stavano seguendo "Madame Furto" dopo la scarcerazione. E che l'hanno riarrestata.

Niente carcere grazie alla gravidanza - Proprio come in un film, nello specifico come Sophia Loren che in "Ieri, Oggi, Domani" evitava il carcere con continue gravidanze: "Madame Furto", infatti, dopo essere stata portata a Rebibbia il 30 maggio, aveva ottenuto di poter scontare la pena dopo il parto. E nel frattempo ha approfittato della libertà concessale per rimettersi all'opera, per di più con l'appoggio di tre complici. 

Madame e le sue complici - Dopo averla riconosciuta, i carabinieri hanno seguito, all'interno della fermata metropolitana Flaminio, la donna, già madre di 10 figli, mentre era in compagnia di una 36enne, di una 22enne e di una 14enne, tutte sue complici. E il quartetto, approfittando della calca, ha preso di mira una turista 86enne del Perù, disabile in sedia a rotelle, rubandole il borsello con il denaro. Così i carabineiri che le stavano seguendo le hanno immediatamente bloccate riuscendo anche a recuperare la refurtiva. 

Convalidato l'arresto - Il giudice ha convalidato l'arresto, dopo rito direttissimo, per "Madame Furto" e le sue due socie maggiorenni, portate a Rebibbia. Per la 14enne invece si sono aperte le porte del Centro Prima Accoglienza, di via Virginia Agnelli

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali