FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Roma, fiamme nell'ex discarica di Malagrotta: allarme per nube tossica

Le cause dell'incendio sono ancora da accertare, il comitato dei cittadini della Valle Galeria ha lanciato il pericolo diossina 


Roma, vasto incendio nell'ex discarica di Malagrotta

Fiamme nell'ex ormai discarica di Roma di Malagrotta.

Un vasto incendio ha interessato anche una

vasca di stoccaggio combustibile solido

, uno degli impianti dove vengano trattati i rifiuti della Capitale. Secondo i vigili del fuoco, presenti con

dieci squadre per domare le fiamme

, l'incendio si è esteso anche ad almeno un paio di capannoni dove sono

stoccati carta e plastica

e un impianto di compostaggio. Una

densa colonna di fumo

si è alzata verso il cielo, visibile da chilometri di distanza e nell'area circostante all'impianto si è diffuso un forte odore di bruciato.

 


A dare l'allarme sono stati gli operatori dell'impianto. Il comitato dei cittadini della Valle Galeria ha lanciato il pericolo diossina: "Oltre al rischio diossina liberata nell'aria - denunciano su Facebook - ci sono i depositi di gas e benzina adiacenti che sono stati allertati. All'interno del capannone sono stoccati rifiuti. I vigili del fuoco dicono di chiudere le finestre o allontanarsi per chi è a circa un km".


 



 


Le cause dell'incendio, che ha interessato anche il gassificatore da anni inattivo, sono ancora da accertare: una volta domate le fiamme i rilievi dei vigili contribuiranno a chiarire l'origine ed escludere un eventuale dolo. Da chiarire anche eventuali ricadute sul ciclo dei rifiuti della capitale già messo a dura prova da una cronica carenza di impianti.


 



 


Anche se la discarica di Malagrotta non serve più Roma, fu chiusa dal sindaco Ignazio Marino, gli impianti presenti, di proprietà della società E.Giovi, servono la capitale trattando fino a oltre 1.200 tonnellate di rifiuti al giorno, 8.100 alla settimana. "L'incendio del Tmb non è solo un grave incidente, ma costituisce un danno significativo per il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Roma, su cui avrà inevitabili conseguenze immediate - ha dichiarato il sindaco di Roma Roberto Gualtieri -. Siamo già al lavoro per ricollocare quanto prima le quantità trattate dall'impianto danneggiato e indirizzarle su altri impianti di trattamento e sui successivi sbocchi". 


 



 


Arpa: "Chiudere le finestre nel raggio di un chilometro"

- Marco Lupo, direttore generale di Arpa Lazio ha fatto sapere che sono stati "installati dei campionatori che serviranno a verificare eventuali effetti sulla qualità' dell'aria. Nelle prossime 24/48 ore si avranno i primi riscontri a partire dalle centraline fisse. Nel frattempo si consiglia ai cittadini residenti nell'area di un chilometro km di tenere chiuse le finestre delle proprie abitazioni".


 


Il sindaco di Fiumicino: "La nube si sposta verso la nostra città"

- "Purtroppo un grosso incendio si è sviluppato al Tmb di Malagrotta e ora la nube di fumo si sta spostando sulla nostra città". Lo ha scritto su facebook il sindaco di Fiumicino, Eaterino Montino. "Vi chiedo di seguire molto attentamente le raccomandazioni già fatte dal Comune di Roma - aggiunge - non sostare nei pressi dell'area interessata dall'incendio; mantenere chiuse le finestre in caso di fumi persistenti e maleodoranti; non utilizzare al momento i condizionatori d'aria".


 


Giovedì asili chiusi nel raggio di 6 chilometri

- Con un tweet il Comitato Valle Galeria Libera ha annunciato la chiusura degli asili nella zona. "Aggiornamento da Malagrotta dopo il grave incendio divampato oggi pomeriggio - si legge -. Ore 23.00 ancora colonna alta di fumo e 10 squadre dei vigili del fuoco impegnate. Domani asili chiusi nel raggio di 6 km". 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali