FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, fa il pediluvio nella fontana dellʼAltare della Patria: multata e denunciata

La donna, una turista di 68 anni, stava immergendo un piede nellʼacqua. Sarà denunciata per "vilipendio di tombe"

Una turista americana di 68 anni è stata bloccata dai vigili urbani e dai carabinieri dopo essere stata sorpresa a immergere un piede nella fontana dell'Altare della Patria, a Roma. Nei confronti della turista, oltre la prevista sanzione di 450 euro, si procederà con la denuncia per il reato di "vilipendio di tombe". Domenica scorsa due turisti avevano fatto il bagno nudi nella stessa fontana.

La povera turista ha così fatto le spese dei controlli decisamente intensificati in questi giorni dopo quanto accaduto domenica, mentre gli autori del bagno senza veli sono tutt'ora ricercati. La donna stava immergendo un piede nella fontana posta sotto l'Altare della Patria sul lato Fori Imperiali. A bloccarla durante il servizio di vigilanza nell' area dell'Altare della Patria, sono stati agenti della polizia locale di Roma Capitale, I Gruppo Trevi, insieme ai carabinieri. E' stata poi accompagnata al vicino comando carabinieri di piazza Venezia.

La turista sarà denunciata ai sensi dell'Art. 408 del codice penale relativo al "Vilipendio delle Tombe" che punisce con la reclusione da sei mesi a tre anni "chiunque, in cimiteri o in altri luoghi di sepoltura, commette vilipendio di tombe, sepolcri o urne, o di cose destinate al culto dei defunti, ovvero a difesa o ad ornamento dei cimiteri".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali