FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, Corte dʼAppello conferma lʼadozione a una coppia lesbica

La bimba è figlia biologica di una delle due conviventi. Nellʼagosto 2014 il Tribunale dei Minorenni aveva emesso la prima sentenza in Italia che riconosceva la "stepchild adoption"

Roma, Corte d'Appello conferma l'adozione a una coppia lesbica

La Corte d'Appello di Roma ha confermato la sentenza emessa un anno e mezzo fa dal Tribunale dei Minorenni che ha dato il via libera all'adozione di una bimba da parte della compagna e convivente della madre. Lo rende noto Maria Antonia Pili, che assiste la coppia lesbica. Quella dell'agosto 2014 era stata la prima sentenza in Italia che riconosceva la "stepchild adoption" (letteralmente "adozione del figliastro").

La coppia di donne, che vive a Roma dal 2003, ha avuto una bimba all'estero anni fa con procreazione assistita eterologa per realizzare un progetto di genitorialità condivisa. La bimba è figlia biologica di una sola delle due conviventi.

Il Tribunale dei Minorenni di Roma aveva accolto il ricorso presentato per ottenere l'adozione della figlia da parte della mamma non biologica, appunto la "stepchild adoption", già consentita in altri Paesi. Le due donne, sposate all'estero, si erano rivolte all'Associazione italiana avvocati famiglia e minori, per procedere con il ricorso per l'adozione.

L'avvocato delle due mamme: "In Italia si può" - "La sentenza conferma in toto quella del Tribunale dei Minorenni con motivazioni chiare ed essenziali che la rendono ineccepibile. La sentenza conferma che in Italia è possibile adottare per il partner di una coppia omosessuale". E' il commento dell'avvocata Maria Antonia Pili che assiste le due mamme da oltre due anni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali