FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Stop alla discarica di Monte Carnevale: M5s vota con l'opposizione | Raggi: sito indicato dal Pd che ora è contro

Approvate le mozioni di Dem e FdI: lʼassemblea capitolina sconfessa la decisione della giunta Raggi presa il 31 dicembre. Il sindaco spiega: "La Regione Lazio ci ha imposto di trovare un luogo dentro Roma"

A Roma l'assemblea capitolina, a maggioranza 5 stelle, ha approvato le mozioni proposte da Pd e Fratelli d'Italia contro la discarica di Monte Carnevale. Hanno votato anche 12 consiglieri M5s che hanno così sconfessato la decisione della giunta Raggi nell'ambito dell'accordo sui rifiuti con la Regione Lazio. L'atto chiede di riconsiderare la localizzazione del sito per lo smaltimento rifiuti. La maggioranza ha poi rinnovato la fiducia nel suo sindaco.

Raggi: "Il Pd indicò il sito, ora vota contro" Il primo cittadino di Roma, parlando con i suoi, ha commentato la votazione attaccando il Partito democratico. "Abbiamo chiesto e atteso almeno l'avvio del piano regionale dei rifiuti. La Regione ha preteso una discarica a Roma e ce l'ha imposta. Se ha cambiato idea e ora appoggia la mozione del Pd capitolino, lo dica apertamente. Il Pd ha indicato Monte Carnevale tra i siti. Se ha cambiato idea, possono sempre realizzarla fuori Roma": è l'osservazione piccata di Virginia Raggi, che poi ha aggiunto: "Voglio che Roma sia pulita. Pretendo di non vedere più rifiuti in strada. Voglio che il problema della spazzatura si risolva definitivamente. Sono stanca dei ricatti. Per me si va avanti. Capisco la sofferenza dei cittadini della Valle Galeria, è anche la mia Capisco le difficoltà dei consiglieri - ha concluso -. Ma dobbiamo dare risposte a 3 milioni e mezzo di cittadini".

 

 

Riconsiderare la localizzazione del sito - L'atto presentato da Fratelli d'Italia, contro il quale si sono espressi contrariamente "solo" tre consiglieri pentastellati (altri tre eletti di maggioranza si sono astenuti) chiede di riconsiderare la localizzazione del sito per lo smaltimento rifiuti escludendo l'area di Monte Carnevale. A favore della mozione del Pd, i cui contenuti erano simili (ritirare la delibera con l'indicazione della discarica) invece hanno votato favorevolmente sei consiglieri di maggioranza, un solo contrario e dieci astenuti 5s.

 

"Delibera ingiusta" - La consigliera pentastellata Simona Ficcardi, da subito fortemente critica nei confronti della discarica, è intervenuta in Aula definendo "ingiusta" la delibera della giunta che "individua Monte Carnevale. Io voto a favore delle due mozioni. La richiesta di ritirare la delibera è infatti coerente con il programma in cui il M5s aveva inserito la tutela" della zona di "Malagrotta", ha spiegato. 

 

Attacco alla Regione Lazio - Il collega Roberto Di Palma ha messo nel mirino "la Regione Lazio che ha imposto in una trattativa con Roma Capitale di fare una delibera entro il 31 dicembre". "L'immobilismo della Regione Lazio è stato determinante. Per quanto mi riguarda la mozioni di Fratelli d'Italia avrà il mio voto favorevole: sono consapevole della situazione in Valle Galeria", ha spiegato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali