FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Ostia, Spada resta in carcere e al gip dice: "Quel giornalista mi ha provocato"

Il fermo è stato convalidato perché il giudice ha riconosciuto lʼaggravante del metodo mafioso nellʼaggressione al reporter della Rai

Ostia, Spada resta in carcere e al gip dice: "Quel giornalista mi ha provocato"

Resta in carcere Roberto Spada, l'autore dell'aggressione a un giornalista della Rai, ripresa dalle telecamere. Il gip Anna Maria Fattori ha infatti riconosciuto l'aggravante del metodo mafioso. Nell'interrogatorio nel carcere di Regina Coeli dopo il fermo, Spada ha dichiarato: "Ho dato quella testata perché sono stato provocato".

Spada deve rispondere di lesione e violenza aggravati dal metodo mafioso per futili motivi. L'aggravante del metodo mafioso, riconosciuta ora anche dal gip, deriva secondo gli inquirenti dal contesto nel quale l'aggressione è avvenuta e, soprattutto, dalla platealità con la quale Spada ha voluto dare una prova di forza sul "suo" territorio, davanti agli abitanti del quartiere.

La famiglia Spada, secondo gli inquirenti, rappresenta da anni una realtà criminale emergente e al momento dominante sul territorio di Ostia. Secondo alcuni collaboratori di giustizia, le cui dichiarazioni sono riportate nel decreto di fermo della Dda a carico dell'indagato, Roberto Spada farebbe parte del clan e sarebbe un soggetto "che comanda e che può dare ordini".

Gli inquirenti stanno analizzando i video delle telecamere di sorveglianza di zona per individuare e fermare anche il secondo aggressore.

Ostia "contro tutte le mafie", manifestanti in piazza per la legalità

Intanto in piazza a Ostia grande manifestazione "contro tutte le mafie". Nei pressi della stazione Ostia Lido sono stati esposti cartelli e striscioni con le scritte "Contro ogni forma di violenza, fuori la mafia dallo Stato", "Casa lavoro dignità, no alla violenza fascista e mafiosa". Il corteo si sonda per le vie della città senza bandiere politiche.

Virginia Raggi: "In piazza per il valore della legalità" - Al corteo ha partecipato il sindaco di Roma Virginia Raggi, che ha dichiarato: "Questa è una manifestazione di cittadini che si riconoscono nei valori della legalità e vogliono contrastare criminalità e mafie. Io ho cercato di rilanciare e dare voce". Voci contrastanti al suo arrivo: alcuni le hanno urlato "dietro" indicandole di non mettersi alla testa del corteo, altri l'hanno applaudita e le hanno regalato una rosa.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali