FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Monterotondo, uomo muore per una coltellata al volto: fermata la figlia 19enne

Sembra che le liti tra padre, moglie e figlia fossero molto frequenti e che il 42enne fosse noto alle forze dellʼordine per essere un violento

Un 42enne di Monterotondo (Roma) è morto in ospedale per una ferita al volto inferta con un coltello dalla figlia 19enne. L'uomo era rientrato a casa nella notte ubriaco e aveva aggredito verbalmente la moglie. Dopo quasi tre ore mamma e figlia, spaventate, sono fuggite di casa, ma l'uomo le avrebbe raggiunte nell'androne. Lì la figlia l'avrebbe accoltellato, recidendogli un'arteria. La Procura valuterà l'eventuale esistenza della legittima difesa.

Il 42enne è caduto per terra perdendo molto sangue: trasportato d'urgenza in ospedale, è morto poco dopo. L'uomo era stato denunciato nel 2014 dalla moglie per maltrattamenti in famiglia. Le aggressioni sarebbero però più numerose. La 19enne è stata portata nella caserma dei carabinieri per essere interrogata.

Procura valuterà leggittima difesa - Sulla base di ulteriori accertamenti e dell'esame autoptico, la procura di Tivoli valuterà "l'eventuale esistenza della legittima difesa". Intanto, il pm di turno, d'intesa con il procuratore, ha disposto che la ragazza rimanga a disposizione della Procura.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali