FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Finanziere e compagna trovati morti in casa a Fiumicino

Nell'abitazione sarebbe stato trovato un biglietto in cui si annuncia il gesto e si spiega che la coppia era d'accordo

Ansa

Avrebbe ucciso la sua compagna e poi, con la stessa arma di ordinanza, si sarebbe tolto la vita. Un brigadiere della guardia di finanza, il 53enne Maurizio Zannolfi, e la compagna sono stati trovati morti nel pomeriggio in un'abitazione a Fiumicino. A dare l'allarme gli stessi colleghi del militare che, non vedendolo in servizio e non riuscendolo a contattare, si sono preoccupati.

Arrivati di fronte all'abitazione del brigadiere, i finanzieri hanno visto che c'era la sua auto ma nessuno in casa rispondeva: poco dopo il tragico ritrovamento.

 

Il biglietto d'addio trovato in casa Nell'appartamento la polizia scientifica ha effettuato a lungo i rilievi. I corpi sono stati trovati sul divano, uno sull'altro. Da chiarire quanti colpi siano stati esplosi. Fin dal primo momento gli investigatori hanno ipotizzato un omicidio-suicidio. Sembrerebbe che durante i rilievi inoltre in casa sia stata trovata una lettera in cui verrebbe annunciato il gesto e spiegato che la coppia era d'accordo. Il biglietto è ora al vaglio degli investigatori. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali