FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Aveva lasciato LʼAquila dopo il sisma, oggi ha perso la figlia di 18 mesi ad Arquata del Tronto

La storia drammatica di una giovane che aveva abbandonato lʼAbruzzo per non vivere più lʼincubo del 2009

Aveva lasciato L'Aquila dopo il sisma, oggi ha perso la figlia di 18 mesi ad Arquata del Tronto

M.T. viveva all'Aquila nel 2009 quando il terremoto rase al suolo la città abruzzese. Dopo essere scampata a quel sisma, la giovane aveva deciso di trasferirsi ad Ascoli per non rivivere più quell'incubo e qui la violenta scossa delle 3.36 le ha portato via la figlioletta di soli 18 mesi.

La bambina stava dormendo nel suo lettino quando l'abitazione è crollata. Feriti i genitori, entrambi ricoverati per esami diagnostici approfonditi. Sono rimasti a lungo sepolti sotto le macerie e ora la mamma si trova all'ospedale regionale Torrette di Ancona, mentre il papà è ricoverato all'ospedale Mazzoni di Ascoli per le ferite riportate in varie parti del corpo, ma non e' in pericolo di vita.

Il corpicino della bimba è stato composto ed è già iniziato il viavai dei familiari e dei parenti, sconvolti per la perdita. Su tutti il nonno ascolano: è stato lui la notte scorsa tra i primi a raggiungere l'abitazione di Arquata. "Non volevano farmi passare perché era tutto pericolante, ma io ho detto che non me ne importava niente, che dovevo andare a cercarli: purtroppo per la bambina non c'è stato nulla da fare" ha raccontato, disperato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali