FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Laureati e con posto fisso, mollano tutto per gestire un rifugio in quota

I due trentenni, entrambi di Bolzano, decidono di cambiare vita per inseguire il loro sogno di trasferirsi in alta montagna

Inseguire un sogno e mollare tutto, lavoro compreso, mossi dall'entusiasmo. E' questa, in sintesi, la storia di Martina Bordignon, insegnante di 29 anni, e Andrea Minotti, operatore turistico di 30 anni. I due, entrambi di Bolzano con una laurea in tasca ed un posto fisso, che decidono di cambiare vita per gestire un rifugio a 1.800 metri di quota.

Mollano vita comoda e posto fisso per gestire un rifugio in montagna

"Certo, trovare un rifugio da gestire non è stato facile", racconta Martina. I due giovani si sono fatti "le ossa" per due stagioni come apprendisti in alta montagna e ora gestiranno il rifugio Oltradige al Roen, a cavallo tra la provincia di Bolzano e quella di Trento, in val di Non. Dove non arriverà l'esperienza, sarà l'entusiasmo a guidare questi due ragazzi insieme alla loro voglia di fare bene.

Il rifugio Oltradige è stato costruito nel 1913 ed appartiene al Cai di Bolzano. E' raggiungibile dalla val di Non a piedi in circa 20 minuti oppure dal passo della Mendola. Tempo permettendo la stagione si aprirà a fine maggio-inizio giugno per concludersi a fine ottobre.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali