FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La gaffe di Di Maio? Non era una gaffe | Emiliano: "Frase interpretata male"

Il vicepremier: "Lʼoperazione di discredito verso questo governo continua senza sosta"

Non gaffe di maio
twitter

È diventato virale un video in cui il vicepremier Luigi Di Maio, in visita a Bari, parla con il governatore della Puglia Michele Emiliano e gli chiede: "Con Matera che fate?". In molti hanno pensato che Di Maio non sapesse dove si trovi Matera. In realtà, quella che poteva sembrare una clamorosa gaffe si è rivelata una cattiva interpretazione, come sottolineato dallo stesso Emiliano: "Il Ministro Luigi Di Maio sa benissimo che Matera è in Basilicata e sa altrettanto bene che il sostegno della Puglia a Matera è fondamentale, per questo mi ha fatto le domande, tutte pertinenti, cui ho risposto". Non si è fatta attendere poi la replica di Di Maio: "L'operazione di discredito verso questo governo continua senza sosta".

La reazione di Emiliano - "Questa barzelletta che è stata messa in giro che il ministro Di Maio mi avrebbe parlato di Matera pensando che Matera fosse in Puglia è veramente una barzelletta, anche abbastanza ridicola, non l'ho trovata nemmeno minimamente divertente. Il testo l'ho sentito e risentito e non c'era nulla nella conversazione che si prestasse ad un'interpretazione del genere. Siamo, come al solito, a quelle modalità politiche che poi provocano solo la confusione dei cittadini e una reciproca sfiducia - ha dichiarato Emiliano alla Gazzetta del Mezzogiorno - Voglio chiarire che il ministro Di Maio sa bene che Matera è in Basilicata, ci mancherebbe, anzi, mi ha fatto la domanda perché conosce talmente bene che Matera è in Basilicata che mi ha chiesto: 'Che state facendo per sostenere lo sforzo di Matera capitale europea della cultura?'. Io ho detto che i pugliesi hanno investito 2 milioni di euro per sostenere l'evento culturale in sé, di più credo del finanziamento dell'Unione europea, sia tutto il finanziamento per il raddoppio ferroviario della Bari-Matera".

Di Maio: "Giornalisti in mala fede" - Dura la reazione di Luigi Di Maio, che su Facebook ha scritto: "Giornalisti ignoranti o in mala fede, o entrambi, mi accusano di aver sbagliato a chiedere a Emiliano cosa stesse facendo per Matera, lasciando intendere che non sappia in che regione sia. Sono loro che non sanno che la Regione Puglia sta facendo e ricevendo investimenti milionari in vista dell'appuntamento con Matera capitale della Cultura". "L'operazione di discredito verso questo governo continua senza sosta - ha aggiunto - Gli editori dei giornali hanno le mani in pasta ovunque nelle concessioni di Stato: autostrade, telecomunicazioni, energia, acqua. E l'ordine che è arrivato dai prenditori editori è di attaccare con ogni tipo di falsità e illazioni il MoVimento 5 Stelle. Questo non è più giornalismo libero. Bisogna fare una legge per garantire che gli editori siano puri e i giornalisti liberi di fare inchieste su tutte le magagne dei prenditori".