FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La foto di una modella in carrozzina giudicata troppo osé: Facebook prima la censura e poi si scusa

"Nellʼimmagine si vede una parte del seno", racconta la protagonista Manuela Migliaccio. Proteste del web contro il social network, che ripristina lʼimmagine

Censurata da Facebook perché oscena, volgare, pornografica. Il social network giudica così la foto della modella in carrozzina Manuela Migliaccio. L'immagine mostra la donna che sfila, con un seno che spunta dal vestito. E così rimuove l'immagine. Salvo poi, dopo la rivolta degli utenti che la ripostano, ripristinarla con tante scuse.

L'immagine era stata rimossa dal profilo di Fabrizio Bartoccioni, presidente della Fondazione Vertical, Onlus che raccoglie fondi per la ricerca contro la paralisi. E l’intervento aveva scatenato la rivolta degli utenti, scesi in campo a migliaia sfidando il colosso della Rete. Che ha fatto marcia indietro.

Manuela Migliaccio, ricorda il Resto del Carlino, è una studentessa di veterinaria a Bologna, originaria di Napoli e barista all’Altro Spazio, paraplegica dal 2009 a seguito di un incidente avvenuto in Grecia. Manuela il 4 giugno ha realizzato il record mondiale di marcia con un esoscheletro, percorrendo sul lungomare di Rimini 15 chilometri in 7 ore e mezza.

Il racconto della modella - "La foto è stata censurata perché si vede una parte del seno – racconta –. L'immagine era stata pubblicata con altre sul profilo del presidente della Fondazione Vertical. Il messaggio da Facebook è arrivato a lui: diceva che avevano ricevuto delle segnalazioni di utenti e valutato che la foto era da rimuovere poiché volgare, alla stregua di un contenuto pornografico. Allora, centinaia di persone l'hanno condivisa e dopo alcune ore è stata di nuovo censurata. Ora l'ho postata anche io, perché penso che non ci sia proprio nulla di volgare".

La foto incriminata è stata scattata il 3 ottobre durante una sfilata, in occasione della settimana della moda a Milano: "C'erano sia modelle in carrozzina che modelle in piedi e lo scopo era la raccolta fondi per la cura delle lesioni midollari. E' un format inaugurato nel 2012, col quale abbiamo sfilato anche a Roma e New York. Al momento dello scatto, ricorda Manuela, il vestito era semplicemente un po' aperto sul seno".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali