FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La Corte dʼAppello mette fuorilegge i Tutor: "Brevetto copiato, Autostrade li rimuova"

La società dichiara che il sistema non verrà immediatamente rimosso, ma sarà presto sostituito con uno diverso da quello attuale

La Corte d'Appello mette fuorilegge i Tutor: "Brevetto copiato, Autostrade li rimuova"

La corte d'Appello di Roma ha stabilito che Autostrade per l'Italia dovrà rimuovere e distruggere tutti i tutor presenti sulla rete autostradale perché il brevetto è di proprietà della Craft, una piccola azienda di Greve in Chianti, in Toscana. La società, che dovrà pagare una sanzione di 500 euro per ogni giorno di ritardo, ha dichiarato che "il tutor non verrà rimosso dalla rete di Autostrade per l'Italia, ma presto sostituito"

Durante il processo, iniziato nel 2006, i giudici hanno accertato il reato di violazione di brevetto, ai danni della piccola azienda fondata da un ex tecnico della Galileo, Romolo Donnini. Autostrade per l'Italia, stabilisce la sentenza della corte d'Appello, dovrà quindi astenersi dal fabbricare, commercializzare e utilizzare il sistema in futuro. La società, oltre alle spese legali, dovrà anche pagare una multa, pari a 500 euro, per ogni giorno di ritardo nella rimozione e distruzione dei tutor, in grado di calcolare i tempi di percorrenza delle autostrade e rilevare la velocità. Nessun risarcimento è stato invece accordato alla Craft, che però potrà chiedere a Autostrade per l'Italia di acquistare il brevetto.

La società ha però dichiarato che la sentenza verrà impugnata in Cassazione e che "il tutor non verrà rimosso, ma sarà immediatamente sostituito con un nuovo sistema diverso da quello attuale". In riferimento poi alla sanzione prevista per ogni giorno di ritardo nella rimozione, Autostrade precisa che manterrà il sistema ancora attivo per tre settimane, facendosi quindi carico delle multe, "per evitare che vengano annullati i benefici del Tutor che ha ridotto del 70% il numero di morti sulla rete autostradale".

La decisione di Autostrade per l'Italia di non rimuovere il Tutor nonostante la sanzione ha ricevuto il plauso anche della polizia di Stato che, in un comunicato, ha espresso la propria gratitudine poiché questa scelta è la concreta testimonianza di quanto la sicurezza stradale e la riduzione delle vittime per incidente stia a cuore alla Concessionaria autostradale. Il Tutor, infatti, rappresenta uno dei migliori strumenti per garantire la sicurezza stradale e l´incolumità dei conducenti".

Come funziona il Tutor

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali