FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Jessica, nessun familiare pagherà il suo funerale: ci pensa il comune di Milano

Dopo 9 giorni dallʼomicidio della 19enne nessun conoscente si è fatto avanti per sostenere le spese delle esequie. Dopo lʼofferta di don Gino Rigoldi, sarà il comune di Milano a provvedere

Lo scorso sette febbraio Jessica Valentina Faoro veniva uccisa barbaramente dal tranviere 39enne Alessandro Garlaschi, dal quale viveva in subaffitto. Ad oggi, dopo 9 giorni dall'omicidio, nessun familiare si è fatto avanti per sostenere le spese del funerale della ragazza: saranno a carico del comune di Milano.

In un'accorata intervista sul Corriere della Sera don Rigoldi si era offerto di pagare lui i funerali : cappellano del carcere minorile milanese Cesare Beccaria che nella Comunità Nuova, da lui presieduta, aveva accolto Jessica. La conosceva bene. Così come conosce anche il fidanzato Alessandro, 19enne anche lui, detenuto a Busto Arsizio.

Ma il comune meneghino ha deciso di intervenire nella vicenda: "Ringraziando tantissimo Don Gino, ancora una volta esemplare - sottolinea su Facebook l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino - ribadiamo quanto deciso. Saremo noi tutti, il Comune di Milano, a farci carico dei costi dei funerali. E confermiamo - aggiunge - la nostra volontà di costituzione del Comune come parte civile. La storia di Jessica non parla solo di un terrificante carnefice e di una giovane vita spezzata ma di tanti tentativi fatti per aiutarla che sono andati a vuoto". "Tentativi - conclude l'assessore Majorino - su cui dobbiamo interrogarci".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali