FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Cronaca >
  • Isis, cresce il rischio attentati in Italia Gli 007: simbolo e potenziale obiettivo

Isis, cresce il rischio attentati in Italia Gli 007: simbolo e potenziale obiettivo

Nella relazione dei servizi segreti al Parlamento si sottolinea anche il ruolo che potrebbero avere le donne in un eventuale attacco. Mogherini: "Minaccia reale, ma restare lucidi". Per la lotta al terrorismo, 15 milioni presi da fondo per asilo migranti

- C'è in Italia e in Europa un "crescente rischio di attacchi" terroristici ad opera "di varie categorie". Lo scrivono i servizi segreti nella relazione al Parlamento sottolineando che tra i potenziali terroristi ci sono anche donne (mogli, familiari o amiche) di combattenti "attratte dall'eroismo dei propri cari, specie se martiri".

Isis, cresce il rischio attentati in Italia
Gli 007: simbolo e potenziale obiettivo

Non sono più dunque soltanto i foreign fighters o i lupi solitari a preoccupare l'intelligence, ma una serie di "categorie" di soggetti, "attori esterni o interni ai Paesi-bersaglio". L'elenco stilato comprende "emissari addestrati e inviati dall'Isis o da altri gruppi, compresi quelli che fanno tuttora riferimento ad Al Qaeda, cellule dormienti, foreign fighters di rientro o 'pendolari' dal fronte (commuters), familiari o amici di combattenti (donne incluse) attratti dall'eroismo dei propri cari, specie se martiri, lupi solitari e microgruppi che decidano di attivarsi autonomamente (self starters)".

"Nessuna minaccia concreta rilevata" - Sebbene non sono emerse dalle indagini e dall'attività d'intelligence progettualità "ostili" riconducibili all'Isis o ad altre formazioni collegate al jihad globale, spiegano gli 007, "la minaccia interessa anche l'Italia, potenziale obiettivo di attacchi pure per la sua valenza simbolica di epicentro della cristianità". Una valenza, ricordano i servizi, "evocata, di fatto, dai reiterati richiami alla conquista di Roma presenti nella propaganda jihadista".

"Cresce una nuova generazione di jihadisti" - Lanciato un allarme anche sulla "nuova generazione di jihadisti" che si sta formando in Europa: giovani, esperti di informatica ma con poca conoscenza della dottrina. L'Ue, scrivono gli 007, è "permeabile alle attività di proselitismo e reclutamento" e "si moltiplicano i segnali di cooptazione ideologica di aspiranti mujaheddin". Ed è in questo quadro che "è emersa la presenza di quella che potrebbe essere definita come una nuova generazione di jihadisti".

Expo, "attenzione alta per l'inaugurazione" - Gli 007 hanno riferito anche sull'Expo in programma a Milano, che porterà in Italia migliaia di persone e decine di autorità. L'attenzione dei Servizi è alta in particolare per la protesta che l'area antagonista sta organizzando per la giornata inaugurale della fiera il primo maggio 2015. La relazione sottolinea come la giornata sia destinata a "richiamare nel capoluogo lombardo attivisti da tutto il territorio nazionale".

Mogherini: "Minaccia Italia reale, ma restare lucidi" - La minaccia del terrorismo contro l'Italia "è reale, ma va affrontata con lucidità, senza creare panico": lo ha detto l'alto rappresentante Ue della politica estera Federica Mogherini. "Serve innanzitutto la possibilità per la Libia di agire contro il terrorismo", ha aggiunto. "Non è il caso di "inserire il seme del panico" quando si parla di immigrazione: "Gli attacchi che ci sono stati su territorio europeo sono stati fatti da cittadini europei, nati e cresciuti in Europa".

Terrorismo, 15 milioni presi da fondo per asilo migranti - Per finanziare parte dell'operazione "Strade sicure", il governo attingerà al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo ai migranti, decurtandolo di 14.830.629 euro: è quanto si evince dall'articolo 5 del decreto legge sul contrasto all'Isis ed al terrorismo internazionale e che proroga le missioni militari.

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X
TAG:
Isis
Italia