FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Inchiesta sui neofascisti, minacce alla cronista de LʼEspresso

LʼAssociazione lombarda dei giornalisti e il Gruppo cronisti lombardi chiedono che "le autorità intervengano a tutti i livelli"

La giornalista Arianna Giunti è stata "oggetto di una serie di aggressioni verbali e minacce via social" su Facebook per un'inchiesta sull'estrema destra e sul neofascismo pubblicata dal sito del settimanale "L'Espresso". Lo denunciano l'Alg (Associazione lombarda dei giornalisti) e il Gruppo cronisti lombardi, esprimendo solidarietà e chiedendo che "le autorità intervengano a tutti i livelli".

"Ma che meraviglia. Al neofascista Michele Podda la mia inchiesta sui fascisti su Facebook non deve essere particolarmente piaciuta (forse perché è più abituato a guardare le figure che a leggere...). E così dice che devo essere trovata per darmi una non meglio precisata lezione", scrive su Facebook la stessa Giunti.

"E a tutti gli altri che continuano a inviarmi richieste di amicizia da nickname con il volto mascherato: o vi scoprite la faccia, o tornate nelle fogne", conclude il post.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali