FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Giulia Nati e il video con la flebo e le borse di lusso: "Non mi pento di niente ma mi hanno augurato la morte"

A "Zona Bianca" l'influencer: "Il mio intento era far passare che sono una malata di shopping"

 

L'influencer Giulia Nati in collegamento con "Zona Bianca" commenta in diretta la foto che ha postato sui suoi canali social che la ritrae sul letto mentre riceve una flebo da alcune borse di lusso. Un post che ha diviso i suoi follower: c'è chi l'ha accusata di prendersi gioco dei veri malati e chi ha capito il messaggio scherzoso che l'influencer voleva mandare. "Non mi pento assolutamente di niente. Il mio non è stato un errore, volevo solo far passare il messaggio che sono una malata di shopping e che le borse sono il mio ossigeno" ha commentato.

 

 

"Una chiave di lettura che molti hanno capito mentre altri mi hanno offeso, addirittura augurandomi la morte - ha proseguito Giulia Nati - non c'è alcun riferimento alla malattia, il mio è un video scherzoso e in fondo i social vivono di intrattenimento". E conclude: "Il problema di questo video, che può piacere o meno, è che non può essere oggetto di scandalo nel 2024, se è così dovremmo cancellare tutti i social media perché siamo tutti perbenisti. Mi sembra strano che nessuno però si è scandalizzato sulla morte che mi è stata augurata".

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali