FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Udine, parroco scomunica le minigonne: “Carrellate di cosce come prosciutti”

A Resia, sul bollettino della parrocchia don Zanier critica l’abbigliamento delle donne in chiesa, accusate di mancare di rispetto

"A San Daniele c’è crisi. Ma a Resia un altro tipo di cosce non conosce ombra di crisi". Si apre così la lettera sul bollettino parrocchiale che don Alberto Zanier ha distribuito ai fedeli della cittadina friulana. Troppe donne in minigonna in giro per il paese hanno scatenato la sua ira. Esibire le cosce come prosciutti è secondo il prete una mancanza di rispetto verso il sacerdote.

Il parroco sulle donne in minigonna: "Esibiscono cosce come prosciutti"

"Suadenti e sinuose cosce femminili che fanno la loro comparsa su esuberanti adolescenti" continua il sacerdote che senza freni giudica ipocrita una società che condanna i femminicidi ma esalta la donna come merce di uso e consumo. 
 
Su Facebook i parrocchiani scatenano la polemica. Sul gruppo “Sei di Resia se…” gira il volantino incriminato tra i commenti di chi è indignato e chi invece prende le parti di don Zanier, sostenendo che scollature e minigonne sono una mancanza di rispetto verso la Chiesa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali