FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pordenone, parrucchiere non rispetta la zona rossa: multato insieme a una cliente

Le telecamere di “Mattino Cinque” erano sul posto quando sono arrivate le forze dell’ordine

Ha infranto la zona rossa ed è stato multato. È la vicenda di Biagio, parrucchiere ribelle di Spilimbergo, in provincia di Pordenone, che il 6 aprile scorso ha deciso di lavorare e di lasciare aperto il suo negozio nonostante le restrizioni previste nella sua regione. Insieme a lui è stata multata anche una sua cliente. Le telecamere di "Mattino Cinque" erano sul posto proprio per raccontare l'iniziativa di Biagio quando è intervenuta la polizia municipale.

"In Francia e in Germania i parrucchieri sono aperti perché considerati di primaria necessità come i supermercati e le farmacie", si è rivolta così alle forze dell'ordine Patrizia, la cliente di Biagio, presente nel negozio del parrucchiere in segno di protesta e di vicinanza alla categoria

Non è la prima volta che Biagio sfida le restrizioni previste dalla zona rossa, ma senza ristori e con il conto in rosso, il parrucchiere dice di non poter più andare avanti. 

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali