FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Errore in busta paga: sindaco di Trieste rimborsa 19mila euro

In settembre si era accorto che cʼera unʼinsolita maggiorazione e ha restituito ciò che non gli spettava

Errore in busta paga: sindaco di Trieste rimborsa 19mila euro

Una maggiorazione del 20% come se fosse ancora in attività. Ma il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha smesso di lavorare nell'ottobre del 2016 e da allora è in quiescenza e quindi, dopo aver informato gli uffici competenti, il suo nominativo è stato cancellato dalla gestione Inps commercianti con effetto retroattivo a partire dal 31 dicembre 2017. Il sindaco ha dovuto restituire al Municipio un totale di 18.812,14 euro. Come riportato in prima pagina dal quotidiano Il Piccolo, Dipiazza per tutta la vita è stato un imprenditore e con quest'ultima vicenda la sua busta paga ammonta a 5.052 euro, pari a 2.800 euro nette.

Sindaci e senso civico All'inizio di ottobre un altro primo cittadino aveva dato prova di grande responsabilità e senso civico. Cesare Mason, sindaco di Piombino Dese, grazie alla segnalazione di alcuni giovani, aveva restituito alla legittima proprietaria una busta di spazzatura abbandonata sul ciglio della strada. La "sporcacciona" pensando di farla franca, aveva lanciato dall'auto in corsa un sacco di rifiuti lungo l'ex strada statale 245 Castellana, nel Padovano. Le telecamere di sorveglianza erano riuscite a immortalato la targa e l'immondizia le era tornata indietro come un boomerang. Sempre a domicilio poi è arrivata anche la multa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali