FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ercolano, maxi rissa in strada tra ragazzi nonostante il lockdown: è polemica

Un residente della zona ha ripreso la scena e pubblicato il video sui social, scatenando lʼira degli utenti

Pugni, calci, lanci di bottiglie di vetro. Nonostante il lockdown e le restrizioni per prevenire il contagio da coronavirus, la sera della vigilia di Natale, nella centrale piazza Trieste di Ercolano (Napoli), si è scatenata una maxi rissa tra ragazzi e ragazze. Un residente della zona ha ripreso la scena e pubblicato il video sui social, scatenando l'ira degli utenti.

Numerosi giovani hanno preso parte alla rissa, avvenuta tra auto parcheggiate, motorini che scorrazzavano, traffico impazzito, clacson e urla. Un "litigio" nato per motivi non chiari. Dalle immagini si notano i ragazzi che, in spregio alle regole anti assembramento, si rincorrono e si azzuffano fino all'arrivo delle forze dell'ordine.

 

Sui social, i residenti della zona, spaventati, commentato dicendo "Guardate come si stanno picchiando" e ancora "Questa è Ercolano" e si augurano che per la vigilia di Capodanno ci siano più controlli e non si verifichino episodi del genere. Sulla vicenda sono in corso indagini da parte dei carabinieri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali