FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Epidemia di polmonite nel Bresciano, ipotesi batterio nellʼacqua: "Lasciate scorrere acqua calda e poi fredda"

La Regione Lombardia avvia unʼanalisi epidemiologica, in corso esami su rete idrica e torri di raffreddamento

Un'epidemia di polmonite è stata accertata nel Bresciano, con oltre 150 casi rilevati negli ultimi giorni tra Montichiari e Calvisano. L'Agenzia di tutela della salute di Brescia sta indagando per capire le cause, e non è escluso che il responsabile sia un batterio presente nell'acqua. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di sostituire i filtri dei rubinetti o di lavarli con anticalcare e di lasciar scorrere l'acqua calda e poi la fredda.

Tra le raccomandazioni anche quella di allontanarsi dal punto di emissione dopo l'apertura dei rubinetti e di spalancare le finestre. Viene inoltre suggerito di portare la temperatura dell'acqua calda a 70-80°C per tre giorni consecutivi, assicurando il suo deflusso da tutti i punti di erogazione per almeno 30 minuti al giorno. A luglio nell'hinterland milanese era scoppiata l'emergenza legionella: 52 i casi accertati, quattro le persone morte.

Vista l'alta incidenza di casi, anche la Regione Lombardia ha avviato un'indagine epidemiologica: "Negli ultimi giorni - ha spiegato l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera - presso alcuni Comuni della bassa bresciana orientale si è registrato un numero di casi di polmonite superiore a quello atteso nello stesso periodo. A fronte di questo incremento, abbiamo tempestivamente attivato, tramite l'Agenzia di tutela della salute di Brescia, un'indagine epidemiologica e ambientale per individuare possibili collegamenti tra i casi".

L'età media delle persone visitate ai pronto soccorso o ricoverate nei i presidi ospedalieri del territorio risulta superiore ai 60 anni e, in molti casi, si tratta di soggetti con uno stato di salute già compromesso antecedente alla manifestazione della polmonite, specifica inoltre l'assessore.

"Le Asst che hanno preso in carico i pazienti - ha sottolineato Gallera - hanno ricercato, in tutti i casi, la presenza di legionella: al momento 2 sono i casi risultati positivi e ricoverati presso l'Asst Spedali Civili", mentre "Ats Brescia ha contattato i sindaci dei Comuni interessati per un primo aggiornamento" e "sono in corso interventi per l'analisi della rete di distribuzione dell'acqua potabile e delle torri di raffreddamento".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali