FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Spunta una taglia da 50mila euro sulla testa di "Igor il russo"

Lʼ"offerta" è valida per tre mesi; se il killer verrà fatto trovare morto lʼimporto sarà dimezzato

Sulla testa di "Igor il russo", il killer che ormai da quattro mesi ha fatto perdere le proprie tracce, spunta una taglia da 50mila euro al primo che darà informazioni utili a farlo arrestare. A prometterla è il comitato degli amici di Davide Fabbri, il barista di Budrio (Bologna) assassinato nel suo bar la sera del primo aprile. Se invece il killer verrà fatto ritrovare trovato morto, la ricompensa sarà dimezzata.

La forma legale della "taglia" è quella della "promessa al pubblico", spiega il legale della vedova Maria Sirica, l'avvocato Giorgio Bacchelli, e il pagamento del compenso, "verrà eseguito ad avvenuto ed effettivo ritrovamento" del latitante Norbert Feher alias Igor Vaclavic, "assicurato alla giustizia".

Se invece l'uomo venisse trovato cadavere, "sempre a favore di colui che fornisce per primo notizie in merito verrà riconosciuta una ricompensa pari al 50% dell'importo".

La promessa al pubblico scadrà fra tre mesi, o prima, se nel frattempo il latitante dovesse essere rintracciato "dalle forze dell'ordine o da altri". Le segnalazioni dovranno essere indirizzate al presidente del Comitato, Augusto Morena.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali