FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rimini, andava a prostitute ogni sera: multa da mille euro per un 85enne

"Pizzicato" dalla polizia, lʼuomo ha ammesso di essere un assiduo frequentatore delle "lucciole" riminesi e di recarsi giornalmente nella città romagnola partendo dal Pesarese

Rimini, andava a prostitute ogni sera: multa da mille euro per un 85enne

Un uomo di 85 anni è stato multato per mille euro dopo essere stato "pizzicato" assieme a una prostituta sul lungomare di Rimini. Grazie ad appostamenti e indagini, la polizia aveva scoperto che l'anziano era un assiduo frequentatore delle "lucciole" riminesi e che, per incontrarle, partiva ogni sera dal Pesarese. Interrogato dagli agenti, l'uomo ha ammesso tutto e si è limitato a commentare: "Per un pensionato come me è una bella cifra".

Come riporta Il Resto del Carlino, i poliziotti hanno interrogato anche la prostituta scoperta in compagnia dell'85enne. "Fa quello che può, compatibilmente con la sua età", ha dichiarato la donna per sdrammatizzare. Non è scatta però alcuna denuncia penale.

Dai dati della municipale emerge che sono numerose le multe nei confronti dei clienti delle "lucciole" della Riviera. "Molti pagano subito senza protestare, perché la maggior parte delle volte i multati sono a bordo dell'auto intestata alla moglie", ha riferito gli agenti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali