FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Piacenza, il 15enne del "fight club": "Da quando organizzo risse sono diventato popolare sui social"

"Se due volevano menarsi, dicevo loro di farlo in pubblico, stabilivo giorno e ora e spargevo la voce", racconta il ragazzo vantandosi dei follower in più ottenuti su Instagram

"Da quando ho cominciato a organizzare gli incontri, ho guadagnato 400 follower su Instagram. I ragazzi che si sono picchiati in poche settimane sono stati seguiti da mille persone in più rispetto a prima". Così il 15enne di origini bosniache, che ha convocato e promosso le risse fra coetanei a Piacenza, racconta il "fight club su appuntamento". "Se due volevano menarsi, dicevo loro di farlo in pubblico, stabilivo giorno e ora e spargevo la voce. Così sono diventato popolare sui social", dice.

"Solo i primi due ragazzi che si sono picchiati erano arrabbiati l'uno con l'altro, poi ci abbiamo preso gusto", ammette il 15enne, come riporta La Repubblica. Sul suo profilo Instagram, il ragazzo compare in posa di fronte a un'auto dei carabinieri mentre mostra il dito medio.

Solo nell'ultimo weekend sono stati 63 quelli identificati dalla polizia, sei sono finiti in caserma dai carabinieri. Intanto la polizia postale sta scandagliando il web per risalire ai video, alle foto e ai profili che li hanno postati sui vari social. "Ricordiamo ai ragazzi le loro responsabilità, anche penali. Usati da loro, i social network sono come armi cariche in mano a bambini", è il monito di Cristina Capra, dirigente dell'istituto tecnico Romagnosi, a poche centinaia di metri dal luogo delle scazzottate.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali