FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Parma, 50enne uccide lʼex compagna e si toglie la vita

La donna potrebbe essere stata strangolata mentre lʼuomo si sarebbe tolto la vita con un mix di psicofarmaci: nellʼappartamento non sono state trovate armi.

Omicidio-suicidio nella notte in un appartamento alla prima periferia di Parma. Una donna di 43 anni, Arianna Rivara, è stata uccisa dall'ex compagno 50enne, Paolo Cocconi, che poi si è tolto la vita. E' avvenuto in una palazzina signorile in via Gibertini. Dalle prime indagini risulta che i due si erano lasciati la scorsa estate e l'uomo ha tentato un riavvicinamento: nell'alloggio è stata trovata una scatola contenente un anello.

Omicidio-suicidio a Parma: uccide la ex e si toglie la vita

Non sono state trovate armi - Arianna Rivara potrebbe essere stata strangolata mentre Paolo Cocconi si sarebbe ucciso con un mix di psicofarmaci: sono queste le prime ipotesi sull'omicidio-suicidio di parma considerando anche che gli investigatori non hanno trovato armi nell'appartamento. 

Si erano lasciati la scorsa estate - Secondo quanto si è appreso, i due avevano interrotto la loro relazione la scorsa estate e lui, probabilmente, aveva fatto diversi tentativi pe riavvicinarsi alla donna. Nell'alloggio è stata rinvenuta una piccola scatola contenente un anello. 

La follia omicida dopo il rifiuto? - A chiedere aiuto al 112 sono stati i vicini, allarmati dalle urla. Per aprire la porta è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco che hanno poi trovato i due corpi sul pavimento. Secondo le prime ipotesi degli investigatori sembrerebbe che il rifiuto di lei possa aver scatenato l'ira di Cocconi che lascia una figlia e viene ricordato dai vicini come "signore perbene", "una persona normalissima". 

La vittima contro il femminicidio su Facebook - Arianna Rivara, appena due mesi fa, aveva pubblicato sul proprio profilo Facebook un messaggio con scritto "No alla violenza sulle donne", in occasione della giornata mondiale contro il femminicidio.

Appena un mese fa Parma era stata scossa dal duplice delitto di Luca Manici, alias Kelly, transessuale di 47 anni, e Gabriela Altamirano, donna argentina di 45, i cui corpi erano stati trovati in un club a luci rosse a San Prospero, alle porte della città. Per quella vicenda sono stati arrestati dalla polizia l'ex compagno della sudamericana e il figlio.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali