FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Modena, traffico di migranti: sei arresti a Carpi

Quattro italiani e due turchi sono accusati di aver costituito unʼassociazione per delinquere finalizzata a commettere diversi reati: tra questi lʼillegale ingresso di cittadini stranieri in Italia e in Europa

I carabinieri della compagnia di Carpi (Modena) hanno eseguito un'ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dalla procura di Bologna, nei confronti di sei persone, quattro italiani e due turchi, tutte residenti a Carpi. Sono accusate di aver costituito un'associazione per delinquere finalizzata a commettere una pluralità di reati e tra questi l'illegale ingresso e trasporto di cittadini stranieri in territorio italiano e nel resto d'Europa.

Gli stranieri pagavano migliaia di euro per i viaggi - Le rotte partivano dalla Turchia per raggiungere l'Italia, ma anche altri Paesi come Germania, Polonia, Austria e Slovenia. Il trasporto avveniva dietro pagamento di somme oscillanti tra i tremila e i cinquemila euro a persona e, per i viaggi più lunghi, anche più.

Un italiano tra gli arrestati - Il gruppo criminale avrebbe organizzato almeno una dozzina di viaggi, procurando così l'ingresso illegale in Paesi europei di decine di persone tra l'agosto 2018 e il febbraio 2019. In alcuni casi ci sarebbero stati viaggi "di ritorno" di stranieri irregolari all'interno del territorio italiano. Tra i cinque arrestati ci sono anche un 45enne italiano proprietario di un bar di Carpi, ritenuto uno dei capi e uno degli organizzatori materiali dei viaggi dalla Turchia verso la Grecia e poi lungo l'Italia o la dorsale adriatica con direzione nord Europa.

Il modus operandi della banda - La maggior parte dei migranti trasportati veniva "agganciata" tramite contatti diretti con connazionali e raccolta prevalentemente intorno al valico greco di Kakavia, per poi essere concentrata spesso in abitazioni adattate a dormitori di fortuna nelle notti di vigilia dei viaggi nei pressi del porto turistico di Atene o di Igoumenitsa, a ridosso del confine albanese. Uno dei prossimi "viaggi" in programma era il trasporto di circa trenta migranti con un peschereccio ormeggiato a Trebisacce (Cosenza).

Nell'ottobre 2018 la polizia ellenica ha messo fine a uno dei tanti viaggi della speranza organizzati dai cinque. Nell'occasione uno degli autisti - un 23enne carpigiano - è stato arrestato nel porto di Igoumenitsa mentre, assieme a quattro migranti, era in attesa di imbarcarsi sul traghetto che li avrebbe portati a Bari.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali