FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Modena: per Dna non è il padre, ma per giudici deve mantenere figli

Il sospetto dellʼuomo sul tradimento della moglie è stato provato scientificamente, ma per il Tribunale prevale la tutela dei minori, due gemelli, e quindi non può disconoscerli

Modena: per Dna non è il padre, ma per giudici deve mantenere figli

Quei due gemellini non sono i suoi figli: a provarlo è il test del Dna che ha confermato quello che da sempre sospettava, il tradimento della moglie, poi andata via di casa con i piccoli. Ma una sentenza della Corte di Appello di Bologna ha stabilito che l'uomo, un modenese, non potrà disconoscere quei due bambini e dovrà lo stesso provvedere al loro mantenimento, respingendo così il suo ricorso, presentato dopo la separazione dalla donna. In casi come questo, infatti, per i giudici prevale come interesse superiore la tutela dei minori.

Le tappe della vicendaIl test del Dna inchioda sì la madre alla propria responsabilità, perché il marito non è il padre dei suoi due gemelli, ma ciò non basta per lasciare i bambini al loro destino. Anche separato di fatto, l'uomo, infatti, ha l'obbligo di mantenerli perché prevale come interesse superiore la tutela dei minori. Così ha deciso una sentenza della Corte di Appello di Bologna, di cui dà notizia la Gazzetta di Modena.

All'origine della vicenda, in un paese della provincia emiliana, c'è il sospetto che ha tormentato a lungo un modenese sposato una straniera. Nel 2013 il giudice di Modena diede torto all'uomo, che voleva disconoscere la paternità. Ma lui era sicuro di essere stato tradito e così ha fatto ricorso alla Corte di Appello, che ha disposto una consulenza tecnica.

Ad aprile 2016 ogni dubbio è stato spazzato via: il Dna esclude il rapporto di filiazione. Eppure i giudici hanno respinto il ricorso, spiegando che il provvedimento richiesto priverebbe i minori di una delle due persone tenute al loro mantenimento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali