FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maltempo, resta ancora lʼallerta rossa nella Romagna per le piene dei fiumi

La situazione più critica nel Forlivese, in particolare a Villafranca: circa 200 le abitazioni allagate. La Regione ha chiesto lo stato di emergenza

Migliora la situazione maltempo in Emilia-Romagna ma resta ancora alta l'attenzione per il passaggio delle piene di diversi fiumi. Criticità rossa sulla pianura e costa romagnola per il deflusso del Savio e del Montone e criticità arancione su pianura emiliana centrale, orientale e costa ferrarese. La situazione più critica resta nel Forlivese, dove il Montone ha rotto l'argine vicino al ponte della A14 causando diversi allagamenti.

Nel Forlivese circa 200 abitazioni allagate - Sono circa 200 le abitazioni invase dall'acqua nella zona di Villafranca. Ai piani terra l'acqua ha raggiunto fino a 50-60 centimetri di altezza, ma soltanto un'abitazione è stata sgomberata. Nelle altre case gli abitanti hanno dovuto spostarsi sui piani alti ma non sono stati evacuati.

A Forlì almeno 15 ore per chiudere la breccia nell'argine - Ci vorranno tra le 15 e le 18 ore per chiudere la breccia nell'argine rotto dal fiume Montone nella zona di Villafranca, frazione di Forlì. In Prefettura è in corso una riunione tecnica, fa sapere il servizio tecnico di bacino, per decidere le misure da adottare per chiudere la falla nell'argine: l'operazione richiede un intervento su un ponte della A14 - che si trova a dieci metri di altezza dalla tracimazione - da dove dovranno essere gettati dei sassi. In questo caso sarà necessaria la chiusura di una o due corsie dell'autostrada per l'intervento con camion e gru. E' l'operazione già tentata nella notte ma poi resa vana dall'intensità dell'acqua del fiume e dal crollo di un'altra parte dell'argine. Poi si potrà far ricorso alle idrovore per rimuovere l'acqua che ha invaso campagne e circa 200 abitazioni.

Regione chiede lo stato di emergenza - La Regione chiederà lo stato di emergenza per i danni causati dall'ultima ondata di maltempo. Lo ha annunciato il presidente Stefano Bonaccini al termine delle visite a Cesena e poi a Villafranca di Forlì, tra le aree più colpite dalle esondazioni dei fiumi. "Dove non saranno coperti da fondi nazionali, interverremo come Regione, anche se già fin d'ora - ha spiegato - auspico il massimo impegno da parte del governo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali