FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Incendio in un palazzo a Reggio Emilia: morti due coniugi, gravi due bimbe

Altri due feriti in codice rosso, quaranta gli intossicati. Polemiche sulle cantine occupate, la comunità marocchina: "Vittime di degrado"

Due persone, marito e moglie di origine nordafricana, sono morte in un incendio che si è sviluppato nello scantinato di un edificio a Reggio Emilia. Le fiamme sono divampate in una palazzina di 4 piani nei pressi della stazione e hanno prodotto molto fumo. Oltre alle due vittime, recuperate sulle scale, sono rimaste intossicate una quarantina di persone, tra cui due bambine che sono state trasportate in gravissime condizioni a Milano e Fidenza.

Le due vittime, che da anni risiedevano nell'edificio, sono state trovate sulle scale, presumibilmente mentre tentavano di fuggire. Dei feriti, quattro hanno avuto necessità di camera iperbarica. Due adulti e una bambina sono stati trasferiti a Fidenza ed è previsto il rientro all'Arcispedale di Reggio Emilia in giornata. Una bambina di 3 anni è stata invece trasportata in elisoccorso all'Ospedale Niguarda di Milano in gravi condizioni. Lo fa sapere l'Ausl Irccs di Reggio Emilia.

Incendio in un palazzo a Reggio Emilia: ci sono vittime

Sul posto sono intervenute, oltre a polizia e carabinieri, diverse squadre dei vigili del fuoco di Reggio Emilia, Sant'Ilario e Guastalla, con due autoscale e un carro aria da Modena. L'incendio è divampato intorno a mezzanotte; nella zona da tempo è stato lanciato l'allarme a causa delle cantine occupate. Davanti alla palazzina monta la rabbia della comunità marocchina. "Si sa da anni che quelle cantine sono occupate abusivamente - ha spiegato il rappresentante Abderrahim Mouloudj - e nessuno ha fatto nulla, queste sono vittime del degrado e della politica mal gestita dell'integrazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali