FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bologna, botte e abusi sulle sorelline troppo "occidentali": otto anni

Un giovane è stato condannato dal Tribunale per i Minorenni per vessazioni, percosse e abusi, anche sessuali, nei confronti delle bambine che non volevano conformarsi al modello religioso islamico

Bologna, botte e abusi sulle sorelline troppo "occidentali": otto anni

Un giovane, figlio di genitori nordafricani, è stato condannato dal Tribunale per i Minorenni di Bologna a otto anni per violenza sessuale e maltrattamenti. Il giovane obbligava a vessazioni, percosse e abusi, anche sessuali, le due sorelline perché non volevano conformarsi al modello religioso, islamico, della famiglia. I fatti emersero nella scuola frequentata dalle bambine: gli insegnanti si insospettirono per lividi e assenze prolungate.

In seguito alla denuncia degli insegnanti, partì un intervento dei servizi sociali e l'indagine dei Carabinieri e della Procura per i Minori. Dalle ricostruzioni degli inquirenti è emerso che il padre aveva affidato le due sorelline al fratello, all'epoca minorenne, con il compito, in sostanza, di preservarle dalla cultura occidentale.

Vittime di abusi - Le sorelline furono ascoltate con audizioni protette. Una delle due riferì di aver subito violenze sessuali quando aveva provato a reagire ai maltrattamenti, proseguiti per mesi. Le bambine furono ritenute credibili, tanto che vennero subito protette e affidate a una comunità.

Il fratello giudicato colpevole - Il giovane imputato ha negato in aula gli addebiti ma i giudici del tribunale, dopo alcune udienze, hanno creduto alla versione delle vittime condannandolo a otto anni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali