FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Emergenza siccità, il Comune di Milano chiude le fontane

Ordinanza del sindaco Sala, che ha inoltre deciso "la sospensione dell'irrigazione a spruzzo di prati e aree verdi" invitando a "ridurre al minimo l'uso di acqua potabile"

Per combattere la siccità, il Comune di Milano chiude le fontane.

La misura è stata disposta dal sindaco

Giuseppe Sala,

che l'ha applicata su tutto il territorio cittadino facendo eccezione per le fontane "dove sia presente fauna e flora e i laghetti/rogge dei parchi cittadini". Disposta inoltre "la sospensione dell'irrigazione a spruzzo di prati e aree verdi, eccetto quella a goccia per i nuovi impianti di alberi" che vanno preservati.

Siccità, una emergenza che mette in crisi tutto il Paese


 


L'ordinanza di Palazzo Marino

- Palazzo Marino ha inoltre invitato tutti i cittadini a ridurre al minimo l'uso di acqua potabile "sia di uso domestico che per irrigare prati, giardini privati e pulire terrazzi e cortili". Restano tuttavia aperte le fontanelle "viste le temperature" roventi "e l'arrivo di una nuova ondata di calore". La Regione Lombardia ha decretato lo stato di emergenza idrica fino al 30 settembre. 


 



TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali