FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Desirée Piovanelli, Giovanni Erra scrive una lettera a "Pomeriggio 5": "Sono innocente, io non ero lì"

Barbara dʼUrso legge in studio le parole dellʼuomo in carcere per lʼomicidio della ragazza. Intervistato anche il fratello, convinto che non sia un assassino.

Non c'è pace per Desirée Piovanelli diciassette anni dopo la tragica morte a Leno, nel Bresciano. L'unico degli accusati ad essere stato incarcerato perché maggiorenne all'epoca, Giovanni Erra, ha chiesto la revisione del processo e recentemente ha anche scritto una lettera a Barbara d'Urso. La conduttrice di "Pomeriggio Cinque" legge ad alta voce in studio le parole di Erra, che ribadisce la propria innocenza e di non essere assolutamente un pedofilo. "Mi fanno schifo, a me piacciono le donne mature e non le ragazzine. Sono innocente, io non ero lì quel giorno."

Della sua non colpevolezza è convinto anche il fratello Diego, che intervistato ribadisce di non avere alcun dubbio a riguardo. "Avrei preferito che gli dessero cinquanta, cento anni per droga, spaccio, ma non per una cosa simile. Non è un assassino".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali