FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, nuovo picco di casi in Italia: 31.084 in 24 ore, altri 199 morti | Rezza: "Il virus galoppa"

Lombardia e Campania le Regioni in cui il virus corre di più. A Milano quasi 4mila nuovi casi. Male anche Napoli con oltre 3mila contagi

Sono 31.084 i casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore (giovedì erano 26.831). E' la cifra più alta da inizio pandemia. Nuovo record di tamponi effettuati, pari a 215.085. Il ministero della Salute segnala altri 199 decessi (giovedì erano 217), per un totale di 38.321. Aumentano di 95 unità le terapie intensive. La Regione che registra l'incremento maggiore di contagi è la Lombardia (8.960).

Rezza: "Positivi 10% dei tamponi. Virus galoppa" - "La percentuale dei positivi sui tamponi effettuati supera il 10% e non è un buon indicatore. Indica che l'epidemia galoppa, che il virus circola in maniera abbastanza veloce". Lo dice Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, al monitoraggio settimanale Iss-Ministero rilevando che "il numero di tamponi è ancora aumentato a 215.085 da 201.452 di ieri, continua questo trend, stiamo aumentando la capacità di fare tamponi in maniera veramente ottima, rilevante". 

 

Covid, "Il Piemonte chiamò": l'esercito monta tendoni all'ingresso degli ospedali

La Regione Piemonte ha chiesto aiuto all'esercito per fronteggiare la seconda ondata Covid negli ospedali. E la risposta non si è fatta attendere. In tempi record sono stati montati due tendoni all'ingresso dell'ospedale di Rivoli (Torino). Si tratta di tende "più grandi di quelle predisposte la scorsa primavera. Sono state allestite nello spazio che precede l’ingresso del pronto soccorso e saranno collegate fra loro", si legge in una nota pubblicata dall'Asl To3 e ripresa dall'Esercito sulle sue pagine social. L'obiettivo è alleggerire la pressione sul pronto soccorso. "La prima tenda è adibita come punto di pre-triage; servirà a facilitare ulteriormente le procedure di accesso e a dividere meglio i flussi fra pazienti Covid e non Covid che arrivano in ambulanza. La seconda tenda sarà adibita a sala d'attesa", è la spiegazione

 

Nuovo record di tamponi: oltre 215mila in un 24 ore - Nuovo record di tamponi effettuati in un giorno: nelle ultime 24 ore sono 215.085 i test, circa 13.600 più di giovedì. Dai dati del ministero della Salute emerge inoltre che sono 16.994 i ricoverati nei reparti ordinari degli ospedali, con un incremento rispetto a ieri di 1.030 pazienti, mentre nelle terapie intensive ci sono 1.746 persone, 95 in più. L'aumento degli attualmente positivi in un giorno è di 26.595 che portano il totale dei malati a 325.786.  Molto più ridotto, invece, l'incremento dei guariti: 4.285 nelle ultime 24 ore per un totale di 283.567.

 

LEGGI ANCHE > Covid, Iss: "L'indice Rt in Italia sale a 1,7, cinque Regioni sono già in scenario 4"

 

In Lombardia 8.960 nuovi casi, Campania +3.186 - Dei 31.084 nuovi casi registrati in Italia nelle ultime 24 ore ben 8.960 si sono registrati in Lombardia. La seconda regione per numero di nuovi contagi è la Campania con 3.186, seguita da Veneto con 3.012.  In Toscana 2.765 nuovi casi, 2.719 in Piemonte e 2.246 nel Lazio e 1.763 in Emilia Romagna. In tutte le altre regioni i nuovi contagi non superano le mille unità. E' quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute Iss. La regione con meno contagi, 95, è la Basilicata.
 

I dati nelle province lombarde - Sono 8.960 i positivi in Lombardia, cifra mai raggiunta prima, così come è record il  numero di tamponi effettuati (46.892), per una percentuale pari al 19,1%, in netta crescita rispetto a ieri (17,1%). I nuovi decessi sono 48 per un totale di 17.462 morti in regione dall'inizio della pandemia. Crescono sia i ricoverati in terapia intensiva (+25, 370), che negli altri reparti (+343, 3.698). Nuovo record anche per i contagiati nella città di metropolitana di Milano che sfiorano quota 4mila: sono 3.979, di cui 1.607 a Milano città. Le altre province piu' colpite sono quelle di Monza e Brianza (988) Como (890) e Varese (804).

 

Ats Milano: questa settimana 20mila casi e indice Rt appena sotto 2 -  "La nostra stima sui contagi di questa settimana è che arriveremo a 20mila casi" nel territorio
di Milano Città metropolitana. Lo ha detto il direttore generale di Ats Milano Città metropolitana, Walter Bergamaschi, in audizione in commissione consiliare del Comune di Milano, parlando dell'epidemia in corso sul territorio milanese. Sul territorio "l'Rt è sceso da qualche giorno sotto la soglia del 2, ma è molto lontano dall'essere vicino all'1 che rappresenta il valore sotto il quale si registra la riduzione del numero dei casi". Ha spiegato Walter Bergamaschi. "Al ritorno dalle ferie - dice ancora - c'è stato un forte picco dell'Rt". Una crescita che ha allargato la base dei positivi, poi - ha chiosato Bergamaschi - "l'apertura delle scuole ha portato una crescita esponenziale" dei casi.

 

LEGGI ANCHE > La mappa del contagio in Italia: i grafici

 

A Milano 3.979 casi e 1.882 a Napoli - A Milano sono 3.979 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore. Lo si legge nel bollettino del ministero della Salute. Ben 1.882 i nuovi positivi registrati a Napoli, 1.754 a Roma e 1.631 a Torino.

 

Ats Milano: 85mila tamponi in una settimana, vicini al limite - Ats Milano e Città Metropolitana "ha fatto circa 85 mila tamponi nell'ultima settimana, con un numero di tamponi per 100mila abitanti che è il più alto di tutta la Lombardia, e il più alto credo d'Italia. Abbiamo qualche margine di aumento ma di fatto siamo abbastanza vicini al limite". Lo ha detto il direttore generale di Ats Milano, Walter Bergamaschi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali