FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, Conte firma il nuovo Dpcm: stop spostamenti Regioni rosse e gialle, coprifuoco alle 22 | Torna l'autocertificazione in tutta Italia

Scuola in presenza fino alla prima media nelle zone rosse e stop a musei e mostre. Potenziato lo smart working

Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm che, a breve, sarà pubblicato in Gazzetta ufficiale. Rispetto alle bozze l'impianto generale non cambia: stop agli spostamenti tra Regioni rosse e/o gialle, cioè a rischio elevato o medio, e libertà di circolazione solo in quelle verdi. Le misure saranno in vigore da venerdì al 3 dicembre, Nelle zone a massimo rischio chiusi anche negozi. Scuola in presenza fino alla prima media nelle zone rosse. Torna l'autocertificazione in tutta Italia.

La riunione tra il premier Giuseppe Conte, i capidelegazione della maggioranza, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia e il sottosegretario alla presidenza della Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro è finita poco dopo la mezzanotte. I ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza, nella lettera di risposta ai rilievi delle Regioni sul nuovo Dpcm, hanno scritto che "per quanto riguarda le misure economiche e i ristori delle attività economiche oggetto di restrizioni si assicura che in questa settimana verrà approvato dal consiglio dei ministri un apposito decreto legge, che prevederà la tempestiva erogazione delle risorse".  

 

Queste le misure previste: 

 

Coprifuoco dalle 22 alle 5 - "Dalle ore 22:00 alle ore 5:00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E' in ogni caso fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche, per tutto l'arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attivita' o usufruire di servizi non sospesi".  

 

Misure in vigore dal 5/11 fino a 3/12  - "Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 5 novembre 2020, in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 24 ottobre 2020, e sono efficaci fino al 3 dicembre 2020".

 

 

Misure d'intesa con Regioni valide per 15 giorni -  Le "ulteriori misure di contenimento del contagio" nelle Regioni, o in parte di esse, che ricadono nello scenario di rischio 3 o nello scenario di rischio 4 entrano in vigore "con ordinanza adottata dal ministro della Salute d'intesa con il presidente della Regione interessata". La verifica del ministero della Salute dei presupposti che pongono una Regione nello scenario 3 ("elevata gravità e livello di rischio alto") o nello scenario 4 ("massima gravità e livello di rischio alto") avviene con "frequenza almeno settimanale". Le ordinanze "sono efficaci per un periodo minimo di 15 giorni e comunque non oltre la data di efficacia del presente decreto". 

 

In zone a massimo rischio chiusi anche negozi - Stop anche alle attività dei negozi e mercati nelle regioni, province e comuni a massimo rischio. "Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari". Il provvedimento ferma anche i mercati, tutte le attività di bar e ristorazione (salvo la consegna a domicilio l'asporto consentito fino alle 22) e le attività sportive. Resta invece consentita l'attività motoria "in prossimita' della propria abitazione" e con obbligo della mascherina e l'attivita' sportiva "esclusivamente all'aperto e in forma individuale". Per le aree ad alto rischio, dunque nelle zone arancioni, restano invece aperti i negozi ma chiudono bar e ristoranti. Limitato in queste zone anche "ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici e privati in un comune diverso da quello di residenza" salvo esigenze di lavoro, studio, salute e necessità.

 

Smart working ai livelli massimi - Smart working ai massimi livelli possibili, sia nella Pubblica amministrazione che nel settore privato, e ingressi differenziati del personale. In particolare, le pubbliche amministrazioni (salvo il personale sanitario e chi è impegnato nell'emergenza) dovranno assicurare "le percentuali piu' elevate possibili di lavoro agile, compatibili con le potenzialità organizzative e con la qualità e l'effettività del servizio erogato"  e "con le modalità stabilite da uno o piu' decreti del Ministro della pubblica amministrazione". Sarà compito di ciascun dirigente di garantire il massimo livello di smart working. "Forte raccomandazione" dell'utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati.

 

Sileri: "Lockdown temporanei" - Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri chiarisce che "i lockdown non saranno come a marzo e le misure avranno una durata temporanea. Serve un minimo indispensabile di due o tre settimane". 

 

Scuola in presenza fino alla prima media nelle zone rosse, stop musei - Il nuovo Dpcm prevede la scuola in presenza fino alla prima media e la didattica a distanza belle università nelle zone rosse. Nelle aree arancioni e gialle ci sarà invece la didattica in presenza solo per le matricole per facilitare i ragazzi che iniziano un percorso universitario. Nella maggioranza si è inoltre raggiunta l'intesa sulle altre misure nazionali, dalla chiusura dei centri commerciali nei weekend allo stop a musei e mostre.

 

 

 

A Milano il vaccino antinfluenzale si fa al museo: le sale trasformate in ambulatori per un mese

A Milano il vaccino contro l'influenza entra al museo grazie a un'inedita partnership tra il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci e l'Ospedale San Giuseppe. Da martedì 3 novembre a giovedì 10 dicembre, la Sala Biancamano del Museo ospiterà 4 postazioni dove, su prenotazione, si potrà fare il vaccino. Il presidio temporaneo sarà strutturato per somministrare almeno 600 dosi al giorno, nel rispetto del distanziamento sociale grazie all'ampio spazio a disposizione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali