FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, muore a 32 anni durante il funerale della madre deceduta per la malattia

Laura Richards ha avuto un infarto mentre sua madre Julie Murphy, 63 anni, veniva sepolta nel cimitero di Atherstone nel Warwickshire

Tragedia nella tragedia nello Warwickshire, in Gran Bretagna. Laura Richards, 32 anni, è morta durante il funerale della madre, Julie Murphy, 63 anni, deceduta per Coronavirus. Laura ha avuto un infarto mentre la madre veniva tumulata al cimitero di Atherstone. La sorella di Laura, Lisa Green, ha provato a rianimarla insieme a suo marito, all'altra sorella Kelly, e ad altri presenti al funerale, ma il loro intervento non è stato sufficiente a rianimare Laura.

Le prime testimonianze di quanto accaduto al cimitero sono state racconte dal Sun. "All'inizio pensavamo fosse un attacco di ansia e stress, ma poi abbiamo dovuto chiamare il 999: è stato semplicemente orribile" ha raccontato Sadie, sorellastra della giovane vittima.

 

"Stavano calando mia madre nel terreno e Laura improvvisamente ha detto: ‘Non riesco a respirare, non riesco a respirare'. Non c'è stato nulla da fare, ha avuto un grave attacco di cuore. Perdere tua sorella al funerale di tua madre è come un film horror" ha aggiunto Sadie.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali