FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, in Italia somministrati più di 20 milioni di vaccini | Per il secondo giorno raggiunto l'obiettivo delle 500mila dosi

In tre giorni somministrata una quantità di dosi pari quasi a quella di tutto gennaio. In Lombardia al via prenotazione per i fragili under49

Milano, in tanti a pranzo fuori nonostante la pioggia: tutto esaurito negli spazi all'aperto di bar e ristoranti

I milanesi non si sono lasciati scoraggiare dalla pioggia e hanno riempito bar e ristoranti per pranzare fuori casa. Nel primo sabato "in giallo" del capoluogo lombardo dopo settimane di chiusura la gente è tornata ad affollare i locali in questo Primo Maggio di quasi normalità

Leggi Tutto Leggi Meno

Per il secondo giorno consecutivo in Italia sono stati superati i 500mila vaccini somministrati in 24 ore, per un totale che supera i 20 milioni di dosi inoculate dall'inizio della campagna vaccinale. Sono 14.084.097 le persone che hanno avuto la prima dose (pari al 23% della popolazione totale) e 6.027.879 anche il richiamo (pari al 10%). Delle dosi distribuite alle Regioni è stato finora somministrato l'89,2%.

Il piano del commissario Figliuolo Un'accelerazione importante che in soli tre giorni ha visto somministrare una quantità di dosi pari a quelle somministrate quasi nell'intero mese di gennaio. A questi dati si aggiunge anche l'ennesimo calo di ricoveri, casi e vittime a causa del Covid. E intanto il commissario straordinario, Francesco Figliuolo, guarda ancora oltre e pensa alla vaccinazione dei più giovani in vacanza e a scuola. "Vorrei che si dicesse: chi ha più di 30 anni si presenta e si vaccina - ha detto a la Repubblica - . Poi decideremo le modalità con le Regioni, anche per evitare le resse che abbiamo visto".

 

In Puglia continua la protesta dei medici E mentre in Lombardia si aprono le prenotazioni per tutte le persone con fragilità e in Sicilia si registra il record di somministrazioni, in Puglia i medici di famiglia continuano la protesta contro la "disorganizzazione" e il "caos" - denunciano - della campagna vaccinale. Ma, sul tema vaccini, c'è da registrare anche un fatto di cronaca. I carabinieri del Ros, infatti, hanno arrestato i responsabili dell'attentato incendiario avvenuto contro un hub vaccinale a Brescia lo scorso 3 aprile. Si tratta del 51enne Nicola Zanardelli e del 52enne Paolo Pluda, entrambi bresciani e del movimento no-vax, accusati di terrorismo.

 

 

Il maltempo non frena la voglia di uscire degli italiani Ma la Festa dei lavoratori è stato anche il primo fine settimana con allentamento delle misure per 47 milioni di italiani, tanti quanti quelli delle regioni gialle. In molti hanno optato per la gita fuoriporta o per una passeggiata sui litorali, riempendo ristoranti e lungomari. Prove di normalità, dunque, con particolare attenzione al rispetto delle norme anti-Covid, tra tutte distanziamento e mascherina.

 

Intensificati i controlli per il rispetto delle norme anti-Covid Folle ma non resse a Napoli come a Roma, nonostante il meteo non sia stato particolarmente clemente nel centro Italia. Intensificati anche i controlli delle forze dell'ordine che, nelle ultime 24 ore, hanno proceduto al controllo di 97 mila persone, elevando 1.052 sanzioni e 30 denunce. Ventidue, invece, gli esercizi commerciali chiusi.

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali