FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, era infermiere: sindaco di Asolo lascia l'ufficio e torna in corsia

Succede in un comune in provincia di Treviso. Il primo cittadino rientra in ospedale a tempo pieno in un reparto di rianimazione dedicato ai pazienti Covid-19

Lascia l'ufficio comunale e torna in corsia. Questa la decisione del sindaco di Asolo, un comune in provincia di Treviso. Nel pieno dell'emergenza coronavirus, Mauro Migliorini, che prima lavorava come infermiere, rientra in ospedale a tempo pieno in un reparto di rianimazione dedicato ai pazienti Covid-19. "Devo limitare quanto più possibile i miei contatti e la mia socialità. Non potrò essere presente fisicamente, ma il sindaco di Asolo continuerà a esserci", ha detto in un videomessaggio diffuso sui social. 

“Come sapete - ha spiegato il sindaco nel videomessaggio -, stiamo vivendo una situazione di emergenza sanitaria a livello mondiale, globale. Stimo combattendo tutti contro un nemico invisibile che è il Coronavirus. Alla richiesta io ho detto immediatamente di sì, perché sono convinto che ognuno di noi deve fare quanto gli è possibile per vincere tutti assieme questa battaglia.”

 

"Ci sarò" - “Esistono tanti canali per comunicare - ha proseguito -, tra cui uno è questo, i diversi social, WhatsApp, messaggi, telefonate, per cui io ci sarò". 

 

Il primo cittadino ha precisato, inoltre, di aver preso la decisione dopo essersi confrontato con la sua famiglia, con il vicesindaco e la Giunta, col gruppo consigliare di maggioranza e con i diversi responsabili degli uffici del Comune di Asolo. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali