FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Coronavirus, attesa per il nuovo dpcm | Le Regioni: no a chiusura palestre | "Superate le 250mila vittime in Europa" 

In Italia si discutono le nuove norme: ipotesi di anticipare la chiusura dei locali solo in alcune zone

A Parigi scatta il coprifuoco da coronavirus: strade vuote dalle 21

L'Europa travolta dalla seconda ondata di coronavirus: la scorsa settimana il numero di casi segnalati è stato quasi tre volte superiore rispetto a marzo. Scattato in Francia coprifuoco dalle 21 alle 6. Parigi cerca di consolarsi studiando tutti i possibili escamotage per non rinunciare alla vita sociale che la pandemia, per la seconda volta in un anno, sta per azzerare. Nei ristoranti della capitale, si parla di cene "all'orario inglese", le 18, massimo le 19. Per molti locali è l'unica soluzione per non chiudere, dal momento che non ce la farebbero a sostenere le spese di apertura e di personale lavorando soltanto a pranzo.

Confronto tra governo e Regioni in vista delle nuove misure da adottare per limitare l'aumento dei contagi da coronavirus. Le Regioni hanno chiesto all'esecutivo di non chiudere le palestre mentre per quanto riguarda la "movida" si va verso una stretta "mirata": la serrata dei locali alle 22 o alle 23, infatti, potrebbe essere attuata solo in alcune zone in base al rischio assembramento. Intanto c'è l'ok all'utilizzo dei bus turistici per il trasporto pubblico. Afp: superati i 250mila morti in Europa.

  • 18 ott

    Coronavirus, il bilancio nel mondo - VIDEO

  • 18 ott

    Covid, sos dagli ospedali - VIDEO

  • 18 ott

    Afp: superati i 250mila morti in Europa

    In Europa sono stati superati i 250mila morti a causa del coronavirus, secondo un nuovo bilancio fornito dall'Afp. In particolare, sono stati registrati 250.030 decessi nel continente (con 7.366.028 contagi): Regno Unito (43.646), Italia (36.543), Spagna (33.775), Francia (33.392) e Russia (24.187). Negli ultimi sette giorni sono stati registrati più di 8mila morti (8.342), il bilancio più pesante in una settimana da metà maggio. 

  • 18 ott

    Gualtieri: Manovra ambiziosa, 39 miliardi per spingere la ripresa

    E' una Manovra "molto importante e ambiziosa, varata in un momento che vede il nostro Paese ancora sospeso tra le difficoltà causate dalla pandemia e le prospettive concrete di una ripresa economica e sociale forte". Così il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, definisce la legge di bilancio 2021 che, spiega su Facebook, "ammonta a oltre 39 miliardi di euro". "L'obiettivo è dare un deciso impulso alla ripresa dell'economia", ha aggiunto.

  • 18 ott

    Direttore Ats Milano: situazione in Lombardia è critica

    Aumentano i ricoveri in terapia intensiva e sono in costante crescita anche i casi positivi. La situazione è critica in Lombardia, ma in particolare a Milano e nella Città metropolitana. Occorre l'aiuto di tutti i cittadini per fermare la corsa del virus". Lo dice Walter Bergamaschi, direttore generale dell'Ats di Milano.

  • 18 ott

    Coronavirus, in Italia 11.705 nuovi casi in un giorno e 69 decessi

    In Italia si sono registrati altri 11.705 casi di coronavirus, a fronte di 146.541 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore le vittime sono state 69 (36.543 da inizio pandemia), in aumento rispetto a sabato quando se ne erano registrate 47. Sono +45 le terapie intensive. I guariti sono stati, invece, 2.334. Leggi l'articolo

  • 18 ott

    Locatelli: presto acquisto 20 milioni di tamponi antigenici

    Il gruppo tamponi antigenici "che sono sono stati validati nei giorni scorsi permetterà al commissario Arcuri di poter procedere all'acquisto che è stimato nell'ordine di 19-20 milioni e che avverrà molto presto". Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità e componente del Comitato tecnico scientifico.

  • 18 ott

    De Micheli: superiori scaglionate e controlli banchine

    "Non ci sarà una riduzione della quota di riempimento dei mezzi di trasporto locali, ma l'adozione di altre misure: l'ingresso scaglionato per le scuole superiori, orari differenziati per i lavoratori e un maggior ricorso allo smart working rispetto al 50% attuale. Con le aziende si è poi concordato un maggior controllo sulle banchine delle metropolitane per agevolare i flussi di salita e discesa". Così il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, su Rai3.

  • 18 ott

    Locatelli: scuola deve rimanere aperta, pochi contagi

    "La scuola deve rimanere aperta, è una priorità di questo Paese assieme al lavoro. Peraltro il contributo della scuola alla diffusione del contagio è stato limitato". Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità e componente del Comitato tecnico scientifico a Rai3.

  • 18 ott

    Campania, da oggi stop ai ricoveri programmati

    In Campania a causa dell'aumento dei contagi da covid sono sospesi da oggi i ricoveri programmati sia medici che chirurgici nelle strutture ospedaliere pubbliche; analogo provvedimento è stato deciso dall'Unità di Crisi regionale per le attività ambulatoriali negli enti del Servizio sanitario nazionale (ad eccezione di quelle urgenti, quelle di dialisi, di radioterapia e oncologiche-chemioterapiche).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali