FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, 142 nuovi contagi e altri 23 morti in Italia: la Camera approva il decreto sui test sierologici | Prorogata fino al 7 luglio la zona rossa a Mondragone

Sette le regioni senza nuovi positivi: Marche, Trentino Alto Adige, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata e Molise

coronavirus, napoli, test rapidi

In Italia si sono registrati 142 nuovi contagi, 62 dei quali in Lombardia, e 23 vittime di coronavirus (4 in Lombardia) rispetto a lunedì. Lo ha riferito la Protezione civile, secondo cui sono guariti altri 1.052 pazienti. In aumento i tamponi effettuati: 48.273 in un giorno. Intanto la Camera ha approvato il decreto che autorizza uno screening di massa attraverso test sierologici per scoprire quanti hanno contratto il virus pur risultando asintomatici. A Mondragone (Caserta) prorogata la zona rossa per l'area 'Palazzi ex Cirio' fino al 7 luglio.

Trenta le persone in meno sono ricoverate negli ospedali: 1.090 in tutto, mentre le terapie intensive scendono di 3 unità (93 in totale). Le persone in isolamento domiciliare sono 14.380. Sette le regioni senza nuovi casi: Marche, Trentino Alto Adige, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata e Molise.

 

Prorogata la zona rossa a Mondragone - La zona rossa per l'area 'Palazzi ex Cirio' a Mondragone (Caserta) è stata prorogata. "Alla scadenza della precedente ordinanza, tutte le misure di prevenzione e contenimento di possibile contagio nell'area delimitata degli ex palazzi Cirio di Mondragone saranno prorogate ulteriormente fino al 7 luglio prossimo", fa sapere l'Unità di Crisi regionale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali