FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Como, raccolta di abiti usati: il Comune chiede 400 euro allʼanno per i cassonetti

Eʼ polemica per la decisione dellʼamministrazione, che ha intimato ai gestori del servizio per i poveri il pagamento di un cospicuo canone. Altrimenti i punti di raccolta saranno rimossi

Como, raccolta di abiti usati: il Comune chiede 400 euro all'anno per i cassonetti

E' polemica a Como per la decisione del Comune di introdurre una tassa sugli abiti usati destinati ai poveri. L'aut-aut imposto dall'amministrazione è: o si paga un canone annuo di 400 euro, da aggiungere alla tassa per l'occupazione del suolo pubblico, o i cassonetti gialli per gli indumenti verranno rimossi il primo maggio. Il servizio è gestito dal 2013 da Caritas e Humana.

Nel capoluogo lariano i cassonetti sono in totale una sessantina. Lo scorso anno sono stati raccolti oltre 300mila vestiti usati. A denunciare la situazione è stato il gruppo di minoranza Civitas, guidata dal consigliere comunale Bruno Magatti. "I cittadini - dice a Il Giornale di Como - dai primi mesi di maggio verranno privati di un servizio apprezzato e molto utilizzato".

"Gli attuali gestori della raccolta degli abiti dismessi - spiega - hanno ricevuto dall'amministrazione comunale l'intimazione alla rimozione dei cassonetti dedicati. Il recupero degli abiti dismessi rientra, con pieno diritto, nella raccolta differenziata con riduzione dei rifiuti conferiti all'inceneritore, a costi nulli per l'amministrazione (che introita dai gestori la tassa di occupazione del suolo pubblico) e per i cittadini".

Il gruppo di minoranza ha quindi chiesto al sindaco di ritirare in autotutela l'intimazione alla rimozione dei cassoni; di proseguire con i pattanti esistenti il servizio non facendo mancare ai cittadini il servizio e di indire immediatamente una nuova gara con condizioni economiche più consone al reale mercato di riferimento del servizio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali