FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Chiudiamo i lombardi i Lombardia": fa discutere il post dello scrittore Massimo Mantellini | Ma le tensioni contro i turisti lùmbard sono trasversali

La pagina "Il mugugno genovese" sta raccogliendo commenti velenosi al post che vaticina lʼinvasione della Liguria da parte dei turisti del Nord durante il primo weekend post lockdown

Finale Ligure 

"La dico piano: chiudiamo i lombardi in Lombardia. Almeno quest'estate": è polemica per il tweet dello scrittore Massimo Mantellini, che è anche membro della task force governativa contro l'odio in rete. Nelle ultime ore, infatti, contro la Regione più martoriata dal coronavirus, i malumori sembrano trasversali. E dalle provocazioni di un intellettuale passano sui social.

La seguitissima pagina "Il mugugno genovese" sta raccogliendo commenti velenosi al suo post che vaticina "l'invasione" della Liguria da parte dei turisti del Nord durante il primo weekend post lockdown.

 

"Parla l'esperto "intellettuale" scelto dal governo - ha commentato  via twitter Matteo Salvini - per la task force contro l'ODIO IN RETE. Ma vi rendete conto? Disgustoso".

"Ottima idea! - aggiunge sempre via social l'assessore al Bilancio lombardo Davide Caparini - Rilancio: insieme ai lombardi non facciamo più uscire dalla Lombardia anche i 56 miliardi delle loro tasse che generosamente contribuiscono alla ricchezza del Paese".

 

"Due cose interessanti - commenta Mantellini - mi pare escano dai commenti del mio tweet precedente. La prima è che mi pare ci sia moltissima tensione in giro. Più del solito. La seconda che esiste un riflesso automatico per cui se tu parli di salute molti rispondono parlando di soldi". 


Sui social, invece, ha richiamato l'attenzione il post della seguitissima pagina "Il mugugno genovese" che con un collage di foto ritrae il prevedibile assalto alla Liguria nel primo finesettimana post chiusura e la conseguente preoccupazione dei locali. Alla pubblicazione sono seguiti i commenti più disparati: da chi con veemenza ha tuonato: "Tornate in Lombardia, non vi vogliamo" a chi, invece, ha colto il sarcasmo tipico di certo humour genovese: "Sono di Milano e non mi sono mai sentita offesa da questa pagina".

 

Per chi ancora non avesse inteso, sulla pagina social più irriverente della Liguria è comparso un post di spiegazione per chi non avesse colto l'ironia: "I commenti sotti i post su Instagram non rispecchiano l'intera popolazione ligure". Ma il mugugno va avanti... 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali