FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Catania, bimbo di 4 anni chiuso in auto sotto il sole: salvato da un poliziotto

Il piccolo tirava i pugni contro il vetro per richiamare lʼattenzione. I genitori dovranno rispondere di abbandono di minore

Un bambino di 4 anni lasciato chiuso in auto sotto il sole fuori dall'aeroporto di Catania con una temperatura che sfiorava i 40 gradi all'ombra è stato salvato da un sovrintendente della Polizia di Stato. L'agente con il calcio della pistola di ordinanza ha mandato in frantumi un finestrino e soccorso il piccolo

Il sovrintendente della Polizia di Frontiera è intervenuto, ferendosi e mani, dopo essersi accorto che il bimbo, sudato e in ipertermia per l'elevata temperatura, si dimenava cercando di aprire le portiere e chiedendo disperatamente aiuto. Gli agenti sono accorsi dopo la segnalazione di una guardia giurata. L'auto, una Audi A6 con targa svizzera, era parcheggiata negli stalli riservati allo scarico bagagli nella zona partenze ed aveva anche attirato l'attenzione di alcuni viaggiatori. Subito dopo si sono presentati i genitori. Tutti e tre sono stati accompagnati nel presidio sanitario dell'aeroporto, dove sono state prestate le prime cure al bambino, che si è immediatamente ripreso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali