FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Denise Pipitone, la 19enne che vive in Calabria: “Non sono io"

La giovane intervistata a “Pomeriggio Cinque”: “In Italia dal 2009, sono cresciuta in Romania”

Si chiama Denisa, ma non sarebbe lei Denise Pipitone. Si tratta della 19enne di origine romena segnalata alle forze dell'ordine da una parrucchiera di Scalea, in Calabria, secondo la quale la giovane potrebbe essere la bambina scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo. "Non sono io", dichiara invece la ragazza ai microfoni di "Pomeriggio Cinque". "Sono cresciuta con i miei nonni in Romania, in Italia sono arrivata nel 2009, avevo sei anni e mezzo", precisa la 19enne che però non esclude la possibilità di sottoporsi al test del Dna se "servirà a dimostrare" che non è lei Denise Pipitone. 

In comune, la ragazza che vive a Cosenza e la bambina scomparsa, avrebbero una cicatrice e l'età simile. Denisa ha 19 anni, mentre Denise Pipitone oggi ne avrebbe 21. "A Piera Maggio dico di non perdere la speranza - dichiara la giovane - io sono un falso allarme, però potrebbero esserci altre segnalazioni e lei potrebbe ritrovare sua figlia, perché una mamma - conclude Denisa - non può mai accettare la perdita di un figlio". 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali