FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Bergamini, una telefonata tra l’ex fidanzata e il marito lascia molti dubbi

Quarto Grado mostra la conversazione tra Isabella Internò e il poliziotto Luciano Conte, entrambi indagati per la morte del calciatore

L’incidente probatorio sulla salma di Denis Bergamini, il calciatore del Cosenza morto in circostanze misteriose il 18 novembre 1989, ha definitivamente escluso l'ipotesi del suicidio. Denis sarebbe infatti morto per soffocamento e non gettandosi sotto un camion sulla statale ionica, vicino a Roseto Capo Spulico, in provincia di Cosenza. Gli inquirenti indagano per omicidio mentre iscritti al registro degli indagati ci sono l’allora fidanzata del giocatore, Isabella Internò, il suo attuale marito, il poliziotto Luciano Conte, e l’autista del camion che investì il calciatore, Raffaele Pisano.

Quarto Grado, dopo aver intervistato la sorella di Denis, mostra in esclusiva alcune intercettazioni tra Isabella e il marito che discutono in maniera animata dopo il secondo interrogatorio di lei come persona informata dei fatti. Riferendosi all’accaduto, Isabella dice al marito: "Eh! Poi ha aspettato il camion, ma il corpo era butt… lanciato. Il camion era dietro? No…". Una frase che mostra come forse per un lapsus la donna non dica che Bergamini "si era lanciato" ma "era lanciato", come se fosse stata opera di qualcuno. Una conversazione che apre altri interrogativi sulla coppia e su un mistero non ancora risolto.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali