FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Truffa con bonus edilizi a Napoli e Caserta: sequestrati 772 milioni di euro

Sono 143 le persone colpite dalla misura preventiva. Tra questi due imprenditori, numerosi percettori di reddito di cittadinanza e un detenuto del carcere di Santa Maria Capua Vetere

Oltre 772 milioni di euro di crediti, ritenuti frutto di una maxi-truffa messa a segno con i bonus edilizi e i canoni di locazione previsti nel cosiddetto decreto Rilancio, sono stati sequestrati preventivamente dalla Guardia di Finanza di Frattamaggiore (Napoli) dopo le indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord.

Sono

143

le persone fisiche e giuridiche coinvolte nella truffa, individuate tra province di Napoli e Caserta. Tra loro anche un

detenuto

, parcheggiatori abusivi e soggetti ritenuti legati ai clan.

Le indagini, nel marzo 2022, aveva portato al sequestro di circa

108 milioni

di euro nei confronti di due fratelli imprenditori residenti a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno. Dalle loro negoziazioni si è poi risalito alla numerosa platea di beneficiari, il cui 70% percepiva il

reddito di cittadinanza

, dei crediti per ristrutturazioni mai eseguite.




Esempio lampante il detenuto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere che avrebbe ricevuto

34 milioni di bonus

, a fronte di una spesa di 30. Queste fantomatiche ristrutturazioni sarebbero avvenute nel periodo della sua detenzione. Inoltre, nei 772 milioni di euro sequestrati, vi sarebbero anche somme, dell'ordine di decine di milioni, cedute a

Poste Italiane

per la loro negoziazione.


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali